Cultura e inclusione, il Palazzo di Fraternita spalanca le porte a "ColorARTe" Ar24Tv

. Inserito in Eventi e Cultura

Dopo il successo dell’edizione 2021 torna ad Arezzo il progetto ColorARTe in una veste completamente rinnovata. Dal 23 settembre al 2 ottobre nelle sale del Palazzo di Fraternita una manifestazione tra arte, cultura e comunicazione organizzata dall’associazione ToscanABILE APS con la collaborazione di Zero Spreco e con il patrocinio della Fondazione Guido d’Arezzo, Provincia di Arezzo, ANARI (Associazione Nazionale Alfieri della Repubblica Italiana), Fondazione “ArezzoIntour” e Fondazione “Arezzo Comunità”.

“L’associazione ToscanABILE APS con la manifestazione ColorARTe 2022 – dichiara il presidente Salvatore Mauro- intende realizzare un evento nel quale integrare e presentare alcune delle numerose collaborazioni instaurate sino ad oggi sul territorio e di promuoverne di nuove. Siamo pienamente convinti che l’Arte e la Cultura siano dei formidabili strumenti grazie ai quali si possono realizzare nuove ed efficaci sinergie. Ogni nuovo progetto viene pensato e creato cercando di coinvolgere persone con difficoltà, verificandone capacità, indole ed attitudini. Cerchiamo di stimolarli e coinvolgerli per renderli partecipativi ed inclusi”.

Così il presidente di Zero Spreco, Giacomo Chierici:"Aprire porte su mondi invisibili o sconosciuti ai più, rendere fruibile il dato scientifico in modo semplice per sfatare falsi miti e strumentalizzazioni. Questo è l'impegno di Zero Spreco unitamente alla restituzione di energie al proprio territorio. Tutte le collaborazioni vanno quindi nel senso del rafforzamento della conoscenza e del capitale sociale che assieme ad energia e calore permettono di realizzare una comunità più equa e giusta".

"Siamo felici di sostenere ancora una volta la rassegna ColorARTE – afferma il direttore della Fondazione Guido d’Arezzo, Lorenzo Cinatti -che per una settimana vede il palazzo di Fraternita come spazio dedicato alla cultura e l'inclusione.”

Una serie di collaborazioni instaurate negli ultimi mesi con numerose realtà della società civile territoriale hanno permesso l’aggiunta di nuovi temi all’interno della manifestazione (ambiente, gestione domestica dell’energia, salute, turismo, riuso) ai quali si affiancheranno quelli della discriminazione e della violenza di genere. 

Calendario:

Ven 23 settembre

  • Inaugurazione della mostra e set fotografico a cura del ph Lorenzo Pagliai 

Sab 24 settembre

  • Presentazione del progetto Filoarx (https://toscanabile.com/filoarx/) realizzato in collaborazione con il centro antiviolenza “Pronto Donna” ed il maestro Giustino Caposciutti. 

Ven 30 settembre

  • Workshop organizzato insieme a ZEROSPRECO AISA IMPIANTI nel quale si parlerà di come risparmiare energia in casa (gestione del caldo e del freddo, produzione di pasti, etc.) 
  • Concerto jazz proposto dal promettente e talentuoso Michelangelo’s quartet (special guest Lorenzo Iannotti) 

Sab 01 ottobre 

  • Presentazione del progetto VisitABILE (https://toscanabile.com/visitabile-2/) e in collaborazione con Centro Guide Arezzo e Provincia si offrirà un tour inclusivo gratuito ai partecipanti con partenza ed arrivo dalla sede dell’evento. 

Tags: Aisa EF-A Fondazione Arezzo Intour Fondazione Arezzo Comunità Colorarte

Massimo Gianni

Massimo Gianni

giornalista iscritto all’Ordine dal 1988, collabora con testate giornalistiche televisive e radiofoniche.