Passioni, amore e crudeltà in SanPa e l'evento sanità: gli angeli della lotta al Covid e il corto Poti Pictures

. Inserito in Eventi e Cultura

Il ricco programma della seconda giornata – mercoledì 28 luglio - all'arena Eden di via Guadagnoli 2 ad Arezzo: si comincia alle 18,30 con il racconto di Fabio Cantelli Anibaldi, ex ospite di San Patrignano e autore del libro “SanPa. Madre amorosa e crudele” con il contributo del direttore del Serd di Arezzo Marco Becattini. Dalle 21 evento sanità, preceduto dalla proiezione di “Uonted!”

Sul palco saliranno i professionisti che nell'ultimo anno e mezzo hanno lottato nell'emergenza Covid, tra testimonianze e approfondimenti. In collegamento il direttore scientifico dell'istituto nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, Giuseppe Ippolito. Ingresso libero, prenotazione consigliata.

Un fascio di luce in grado di esaltare la grandezza di un progetto rivoluzionario, ma anche di illuminare i punti più oscuri: ecco la testimonianza di Fabio Cantelli Anibaldi, autore del libro “Sanpa. Madre amorosa e crudele” sulla comunità di recupero per tossicodipendenti di San Patrignano, fondata da Vincenzo Muccioli. Un racconto che ha ispirato la serie Netflix di successo “Sanpa. Luci e tenebre di San Patrignano”. Cantelli sarà il primo degli ospiti di domani, mercoledì 28 luglio, a seguire il corto Poti Pictures e un grande evento dedicato alla salute e alla sanità pubblica a un anno e mezzo dallo scoppio della pandemia Covid in Italia. Una seconda giornata densa di eventi quella che attende l'Eden di via Guadagnoli, animata in questi giorni dalla nona edizione estiva dell'Arezzo Passioni Festival. La rassegna, ideata da Marco Meacci e realizzata assieme a Mattia Cialini, è sostenuta da Atlantide Adv, Chimet, Italpreziosi, Crispino Idrocalor, S.I.S- Soluzioni integrate per la Sanità, e in collaborazione con Officine della cultura, Feltrinelli Point Arezzo, Ristorante la Pieve, Centro Guide Arezzo e Provincia, Ristorante Antica Fonte, Vogue Hotel, Fraternita dei Laici di Arezzo, Tenuta di Frassineto. Per tutti gli eventi l'ingresso è gratuito, ma i posti sono limitati e numerati nel rispetto delle normative anti Covid. Occorre ritirare il biglietto segnaposto che è disponibile online all'indirizzo cinemaeden.ticka.it e fisicamente al Cinema Eden di via Guadagnoli 2 (Arezzo) nei giorni e negli orari di apertura. E' consigliata la prenotazione.

Il primo evento di domani è in programma a partire dalle 18,30, come di consueto nell'Arena Eden. Arriverà ad Arezzo Fabio Cantelli Anibaldi: scrittore, filosofo, giornalista. Presenterà il suo libro “Sanpa. Madre amorosa e crudele” (Giunti editore), ristampa de “La quiete sotto la pelle” del 1996. Un libro verità che è stato la base per la realizzazione della docu-serie Netflix in 5 puntate “Sanpa”. Cantelli è stato a più riprese ospite della comunità di San Patrignano, di cui ha anche diretto l'ufficio stampa. Ha conosciuto da vicino Vincenzo Muccioli, ha potuto toccare con mano il suo progetto unico, irripetibile e frutto di grande amore, ma portatore di enormi contraddizioni e drammi. Nelle pagine vergate da Cantelli, c'è anche spazio per un racconto personale, intimo, ci sono riflessioni profonde sulla vita, sul delicato momento che è l'adolescenza. E ovviamente su droga e dipendenze. Oggi Cantelli lavora nel Gruppo Abele, di cui è vicepresidente, e fa parte del comitato scientifico de Lavialibera. All'appuntamento del Passioni Festival sarà presente il responsabile della zona aretina del Ser.d., dottor Marco Becattini. L'intervista sarà della giornalista Silvia Bardi.

La serata proseguirà a partire dalle 21, con un grande evento dedicato al mondo della sanità pubblica e della salute, con la partecipazione dei professionisti della Asl Toscana Sud Est, a un anno e mezzo di distanza dall'esplosione della pandemia Covid. Numeri e dati scientifici, ma anche storie, volti e voci. In collegamento ci sarà Giuseppe Ipppolito, direttore scientifico dell'istituto nazionale di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. I protagonisti saliranno sul palco per raccontare le loro vicende personali, ma ci sarà spazio per l'approfondimento di temi di grande attualità con il direttore generale della Asl Antonio D'Urso, i primari dei reparti impegnati nell'emergenza, responsabili del 118 e rappresentanti delle istituzioni. Per comprendere e guardare al futuro. Modera il giornalista Luca Caneschi. L'evento sarà preceduto dalla proiezione del corto della Poti Pictures “Uonted!”, con Daniele Bonarini (regista), Michele Grazzini (produttore) e gli attori Paolo Cristini e Tiziano Barbini.

Tags: Arezzo Passioni Festival