"Le margherite non sono fiori", l'ultimo romanzo di Mauro Valenti Ar24Tv

. Inserito in Eventi e Cultura

Il quarto romanzo di Mauro Valenti: "Le margherite non sono fiori". Valenti: "Questa volta è una storia un po' diversa. Una storia che si muove su più piani"

 

Normali individui che si muovono nello scenario della grande città spinti da interessi diversi o convergenti, vengono a mescolarsi tra di loro, carichi del proprio vissuto, delle loro momentanee pulsioni e forse dei loro sentimenti futuri. Così nella Milano precedente la grande pandemia, si possono incrociare tra le eleganti strade dello shopping e suoi bar affollati, in mezzo ai tanti, per esempio, una matura ricercatrice universitaria, truffatrice informatica e un giovane architetto insoddisfatto del suo lavoro e poeta per passione. È la narrazione di un pezzo di vita di Milano e di ogni altra grande città, prima del coronavirus, che fa incrociare per attimi, momenti e forse neppure mai direttamente, persone diverse tra loro che nell'alchimia di uno scambio casuale mutano le loro esistenze, ma mai sempre in positivo, come era davvero la vita vera.

Mauro Valenti, nato a Roma, ma da sempre toscano di Arezzo, è stato per quaranta anni un architetto che ha ideato, progettato e realizzato molte opere d'architettura in Italia e in numerose città di tutto il mondo. Come scrittore ha pubblicato, prima di questo, altri tre libri: L'ingegnere in grigio (2014), Il condominio dei sospetti (2017), Un nonno di otto anni (2018).

Tags: Mauro Valenti EF-A libro

Massimo Gianni

Massimo Gianni

giornalista iscritto all’Ordine dal 1988, collabora con testate giornalistiche televisive e radiofoniche.