"CinemaèDanza", ultimo appuntamento all'Arena Eden con "Une jeune fille de 90 ans"

. Inserito in Eventi e Cultura

Ultimo appuntamento con "CinemaèDanza" con la forza benefica della danza guidata dal coreografo Thierry Thieu Niang e raccontata dalla regia di Valeria Bruni Tedeschi

Mercoledì 9 settembre, alle ore 21, l'Arena Eden di Arezzo ospiterà la proiezione del film "Une jeune fille de 90 ans" per la regia di Valeria Bruni Tedeschi. L'evento segna l'ultimo appuntamento di "CinemaèDanza", rassegna di film che incontrano le espressioni del corpo organizzata e promossa dall'associazione Sosta Palmizi in collaborazione, per l'occasione, con Officine della Cultura. La proiezione sarà introdotta da un breve intervento in video messaggio da parte del coreografo Thierry Thieu Niang, tra i protagonisti del racconto cinematografico.

Un jeune fille de 90 ans

"Un jeune fille de 90 ans" (Francia, 2016, 85') è ambiento nel reparto geriatrico dell'ospedale Charles Foix d'Ivry, dove il coreografo di fama internazionale Thierry Thieu Niang tiene un laboratorio di danza con i pazienti affetti dal morbo di Alzheimer. Una donna, Blanche Moreau, di 92 anni entra in relazione con il coreografo fino al punto di innamorarsene. Il film sfida così uno dei tabù più radicati della nostra società contemporanea: la sofferenza e il decadimento fisico delle persone anziane, mostra l’angoscia di essere soli, accuditi da estranei, quando il corpo e la mente non rispondono più alle nostre volontà. In questo scenario si rimane senza parole, scossi, commossi, divertiti e turbati, in vortice di sentimenti nel quale il film porta l’incantesimo della danza insieme al suo potere benefico e la disarmante dolcezza di una affinità istintiva tra due esseri umani.

Valeria Bruni Tedeschi intervistata da Anna Bandettini su Repubblica commenta: "Thierry non è un terapeuta, è un artista. L'arte intensifica la vita fino a creare appunto il miracolo dell'amore. Il nostro documentario testimonia tutto questo, insieme alla solitudine degli anziani, una malattia difficile da vincere. Quella solitudine dentro cui la nostra società li relega. In altri paesi non è così, c'è rispetto per la vecchiaia".

"Il documentario di Valeria Bruni Tedeschi e Yann Coridian, ci lascia con la sensazione rarissima di aver visto una cosa diversa, e avere davvero imparato qualcosa"-  M.Z. Poretti AnonimaCinefili.

Informazioni: il film verrà proiettato in lingua originale (francese) con sottotitoli. Ingresso: Biglietto acquistato online – tariffa unica € 6 (più €1 di prevendita) presso https://cinemaeden.ticka.it/. Biglietto acquistato in biglietteria – tariffa unica € 9. Ulteriori informazioni: www.sostapalmizi.it/cinemaedanza.

"CinemaèDanza" è un progetto dell'associazione Sosta Palmizi a cura di Silvia Taborelli e Raffaella Giordano. Realizzato nell'ambito del progetto a sostegno delle Residenze Artistiche della Regione Toscana con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze nell'ambito del progetto "Tandem". Con il sostegno di Cinema Teatro Caporali, Comune di Cortona e Officine della Cultura.

Tags: Film Associazione Sosta Palmizi Officine della Cultura Cinema Eden Arena Eden CinemaèDanza