Il Cinema Eden con "MioCinema", per non perdere l’amore per la propria sala d’essai

. Inserito in Eventi e Cultura

Al via la piattaforma che unisce la visione del grande cinema online alla sala d’essai in cui avresti voluto vederlo. Per continuare a sostenere la programmazione che verrà

Il Cinema Eden di Arezzo gestito da Officine della Cultura aderisce al progetto MioCinema (www.miocinema.it), un servizio TVOD per collegare appassionati e cinema d’autore senza eludere, anzi, valorizzando il loro tradizionale punto d’incontro: la sala cinematografica. Un sistema integrato di offerta e comunicazione frutto della sinergia tra Lucky Red, Circuito Cinema e MyMovies, al quale il Cinema Eden ha prontamente aderito nella salvaguardia del cinema d’essai.

L’inizio del progetto, avvincente, ha visto l’anteprima di “I miserabili” di Ladj Ly, premio della giuria a Cannes 2019, cui sempre dal 18 maggio, data di avvio della piattaforma, si sono aggiunti quindici film che hanno vinto la Palma d’Oro negli anni scorsi: l’utente non dovrà sottoscrivere alcun abbonamento, ma potrà acquistare direttamente la visione del singolo film, che sarà a sua disposizione per 30 giorni e per 48 ore dopo il primo “play”. I miserabili e gli altri contenuti premium costeranno 7,00 euro, gli altri titoli dai 2,90 ai 3,90 euro: alle sale andrà il 40% del prezzo del biglietto, perché ogni utente inserendo il proprio CAP potrà scegliere la propria sala di riferimento, il Mio Cinema appunto, e usufruire a distanza, ovvero sulla piattaforma on demand della sua programmazione. Non mancheranno promozioni, contenuti originali, servizi, informazioni, masterclass, anteprime esclusive e altro tra cui l'evento di presentazione dedicato a "Favolacce" sabato 23 maggio alle ore 21:00, alla presenza dei fratelli D'Innocenzo e l'evento speciale "Selfie" (vincitore del David di Donatello 2020 per il Miglior Documentario) giovedì 28 maggio alle 21:00 alla presenza del regista Agostino Ferrante, che sarà disponibile sulla piattaforma per 3 giorni.

Mio Cinema parte in versione beta per browser e tutti i sistemi operativi (HTML5), la applicazione mobile arriverà in un secondo momento, ogni due settimane verrà offerto un contenuto premium: dopo “I miserabili”, sarà la volta di “Dopo il matrimonio” con Julianne Moore e Michelle Williams, “Il meglio deve ancora venire” di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, con Fabrice Luchini e Patrick Bruel, “Matthias & Maxime” di Xavier Dolan.

Con le sale chiuse per l’emergenza Covid-19, dice l’ad di Lucky Red e Circuito Cinema Andrea Occhipinti: "L’evoluzione del panorama cinematografico ha subito un’accelerazione netta: quando riapriranno ci saranno comunque film che andranno direttamente su questa e altre piattaforme, nel caso di questi quattro titoli credo Dolan ci sarebbe andato in ogni caso”. Occhipinti parla di Mio Cinema quale “estensione digitale della sala: nessun stravolgimento delle windows, le rispetteremo ovviamente, il nostro interesse principale è che la gente vada al cinema”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Antonio Medici, ceo di Bim e presidente di Circuito Cinema: “Non vogliamo interrompere il dialogo con il nostro pubblico, questa non è un’esperienza alternativa alla fruizione in sala, ma vuole arricchirla e integrarla, all’insegna di un dialogo maggiore tra distributori ed esercenti”.

Per “il partner tecnologico” Gianluca Guzzo, ceo e founder di MyMovies:  “È un’evoluzione digitale calda, unica nel suo genere: saremo vicino allo spettatore attraverso la rete di cinema sul territorio”. A oggi MioCinema può contare su sale in tutte le regioni.

Se Medici confida in un ritorno graduale alle sale: "Prima le arene estive, poi una riapertura parziale e una ripartenza a inizio autunno”, Mio Cinema, concorda con Occhipinti, “sarà come una boutique piattaforma: c’è chi non si rassegna agli hotel tutti uguali né ai supermercati, eccoci qui”. 

Tags: Officine della Cultura EF-B Cinema Eden