CapoTrave/Kilowatt, un reading online contro il virus: la fiaba di Rodari conquista i social Video

. Inserito in Eventi e Cultura

Si è concluso con 119.168 contatti e 38.303 visualizzazioni il reading espanso di "C'era due volte il Barone Lamberto" di Gianni Rodari, promosso da CapoTrave/Kilowatt: oltre l'isolamento, una storia di rinascita collettiva.

È iniziato mercoledì 11 marzo e si è protratto fino al 4 aprile il reading online di "C'era due volte il Barone Lamberto" organizzato dall'associazione CapoTrave/Kilowatt. Il libro di Gianni Rodari è una storia per piccoli e per adulti che parla di separazione dal resto degli umani, di oscurità e di rinascita collettiva. Una storia importante in un momento difficile, per raccontare il senso di comunità e la vicinanza di pensiero che ci tiene uniti nonostante l'isolamento.

L'intero libro è stato letto da attori, danzatori, coreografi, registi, drammaturghi, tecnici, organizzatori del teatro e della danza e da cittadini della Valtiberina (tra cui alcuni Visionari di Kilowatt). 62 lettori50 video realizzati in casa, oltre 20 uscite stampa per 25 giorni di lettura. Ogni sera, alle 19 e 19:05, due video sono stati caricati sui canali social di CapoTrave (Facebook) e Kilowatt Festival (Facebook e Instagram). Sono 119.168 i contatti raggiunti al momento, per 38.303 visualizzazioni dei video: numeri significativi in un momento in cui è importante dare un segnale di presenza del mondo del teatro e della danza contemporanea, nonostante l'attuale sospensione di tutte le manifestazioni culturali. Rimane online la playlist con tutti i video del reading, sul profilo Facebook, sul canale YouTube e sul sito di Kilowatt Festival.

"La storia del Barone Lamberto chiuso nella sua casa e isolato dal resto del mondo riguarda la condizione in cui ci troviamo adesso, mentre la sua rinascita che ha origine da un'operazione di paziente cura collettiva ('ci volevano i nostri polmoni [per guarirlo]', dice uno dei personaggi) è quello a cui speriamo di arrivare tutti insieme, appena sarà possibile. Una volta risorto e ringiovanito, il Barone decide che sarà artista ed è lì che, per la prima volta, 'sorride apertamente, allegramente', anche a chi gli dice che la sua scelta 'è indecente'. Ci sono voluti i corpi e le voci di 62 artisti, raccolti in 50 video, mostrati a 2 per sera, in 25 giorni per arrivare a questo epilogo che è il pensiero su cui potranno meditare, in questo momento, i tanti che hanno voluto bene a questa storia e a questo progetto. Grazie a tutte e tutti", affermano Lucia Franchi e Luca Ricci, direttori dell'associazione CapoTrave/Kilowatt.

Hanno partecipato al reading: Oscar De Summa, Elena Bucci, Silvia Gribaudi, Claudio Cirri di Sotteraneo, Giorgio Rossi, Gilda Foni, Paolo Cantù, Giovanni Guerrieri di I Sacchi di Sabbia, Michela Lucenti, Gilberto Santini, Riccardo Caporossi, Graziano Graziani, Ermanna Montanari, Alessia Uccellini, Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari, Gerarda Ventura, Gioia Salvatori, Renzo Boldrini, Lisa Ferlazzo Natoli, Maddalena Giovannelli, Selina Bassini, Pierluigi Badii, Natalia Casorati, Massimiliano Bruni, Adriana Borriello, Alessandro Carboni, Futura Tittaferrante, Woody Neri, Elena Lamberti, Virgilio Sieni, Stefania Marrone, Daniele Marmi, Tamara Malleo, Carlo Massari, Franca Neri, Antonio Rezza, Gianni e Elena Staropoli, Gemma Di Tullio, Nicola Borghesi, Luna Cenere, Giacomo Barni, Angela Fumarola, Riccardo Goretti, Caroline Baglioni, Gabriele Marconcini, Chiara Bersani, Gerardo Guccini, Chiara Cestelli, Michele Sinisi, Lorenzo Anania, Gianluca Cheli, Piero Ercolani, Lucia Franchi, Luca Giovagnoli, Maria Gabriella Mansi, Alessandro Marini, Chiara Ramanzini, Luca Ricci, Michele Rossi, Riccardo Rossi.

La playlist per rileggere insieme il libro:

Facebook:    https://bit.ly/2JKpJdb

YouTube: https://urly.it/35by-

www.kilowattfestival.it

Associazione CapoTrave/Kilowatt:

https://www.facebook.com/kilowattfestival/ - https://www.facebook.com/capotrave/

https://www.instagram.com/kilowattfestival/ - www.kilowattfestival.it

 

Tags: Kilowatt Festival cultura lettura Lucia Franchi Luca Ricci Coronavirus CapoTrave