Crescita, tecnologia, sostenibilità: l'aretina Tesset oltre le aspettative

. Inserito in Economia

Dopo la partecipazione al grande intervento di riqualificazione energetica del villaggio umbro Il Girasole, il gruppo della famiglia Pasqui composto da TesseT e Te.Dra archiviano positivamente il 2022 aprendo la strada a un 2023 che le porterà ad allargare ulteriormente il proprio raggio d’azione.

AREZZO - Crescita aziendale, potenziamento tecnologico e di organico, e la prosecuzione dei lavori per il più importante progetto italiano nell’ambito del Superbonus 110%: questi gli ingredienti del 2022 di TesseT. L’azienda di Arezzo specializzata nella realizzazione di serramenti in pvc innovativi e di altissima qualità ha, infatti, archiviato l’anno appena concluso con un bilancio positivo in virtù dei tanti interventi messi in campo su tutto il territorio italiano che hanno legittimato le ambizioni per un futuro di ulteriore crescita. Per il gruppo composto dall’aretina TesseT e dalla Te.Dra di Ceprano, il 2022 non soltanto ha superato le previsioni iniziali in termini di carico di lavoro e fatturato, ma anche bissato gli ottimi risultati del 2021. L’obiettivo di dar seguito alla nuova fase di sviluppo inaugurata nel periodo post-Covid, con la partecipazione all’opera di riqualificazione energetica del complesso residenziale umbro Il Girasole, è stato prontamente centrato dal gruppo guidato dalla famiglia Pasqui che sta già ponendo le basi per un 2023 all’insegna di nuovi cantieri e progetti.

“Avevamo erroneamente considerato il 2022 come un anno in controtendenza – spiega il dirigente Corrado Pasqui che, insieme alla moglie Anna Maria Angelucci e ai figli Giulio e Filippo, guida il gruppo – ma i fatti hanno smentito i nostri planning. Le agevolazioni legate al 110% hanno continuato a imperversare e anche nell’ambito del progetto Il Girasole, sono stati preventivati nuovi interventi che ci terranno impegnati fino al prossimo giugno. Aver lavorato al fianco di due colossi come Engie e Germini Multiproprietà ci ha permesso di farci conoscere meglio anche in Umbria e, oggi, grazie a un grande lavoro di squadra, la qualità del nostro prodotto viene riconosciuta in tutta Italia.”

Forte di una storia fondata sui valori della qualità, dell’impegno e dell’affidabilità, fin dal 1955, Tesset si è configurata come un’azienda in costante evoluzione, capace di interpretare il cambiamento affermandosi come una delle più autorevoli realtà del mercato italiano dei serramenti in pvc, distinguendosi per gli elevati standard estetici e di efficienza dei propri prodotti e attivando anche prestigiose partnership come quella con la multinazionale tedesca Schuco. Il 2022 è stato un anno positivo anche per la seconda anima del gruppo: l’azienda Te.Dra, attiva nel frosinate, è infatti passata da 2 a 8 dipendenti in organico e ha potenziato la propria dotazione strumentale.

“Tra entrambe le aziende, possiamo contare su un team di 34 professionisti – prosegue Pasqui – e il fatturato è triplicato rispetto al 2021, tanto che stiamo ancora investendo in macchinari all’avanguardia e potenziando la parte delle maestranze, anche in termini di formazione. Entro la fine del mese si delineeranno con precisione i lavori del 2023: attualmente abbiamo in gestazione quattro nuovi stimolanti cantieri che coprono anche l’area del Nord Italia e ci permetteranno di approdare anche in Friuli Venezia Giulia”.

Tags: Tesset