Estetiste Cna: "Riaprire al più presto consentendo spostamenti"

. Inserito in Economia

Pagni: "Per la clientela il rapporto è fiduciario, i professionisti non sono intercambiabili"

Mentre la Toscana si appresta a diventare zona arancione, sale il grido d'aiuto delle estetiste della provincia di Arezzo.

A parlare è Roberta Pagni, presidente Cna Estetica: "Inutile dire che il 2020 è stato un anno da dimenticare. Mesi di chiusura, eventi cancellati, abitudine stravolte e il fatturato è andato giù, le perdite sfiorano il 70%. Ora i nodi vengono al pettine: come pagheremo le tredicesime ai nostri dipendenti in una situazione simile? Come faremo fronte a tutti i pagamenti, le tasse sono state rinviate non annullate, agli affitti?".

Pagni punta anche il dito sulle chiusure: "Difficilmente siamo riusciti a capire perché i parrucchieri hanno potuto continuare a lavorare e le estetiste no. Eppure, soprattutto per certi trattamenti, la distanza tra noi e i clienti è maggiore di quella che passa, ad esempio, durante la rasatura della barba. Abbiamo protocolli e dispositivi di sicurezza al pari degli studi medici, ma ci è stato imposto di non lavorare".

Riaprire ora, però, è fondamentale: "Siamo a dicembre, il mese in cui vendiamo prodotti per la cura personale, spesso scelti come regalo, in cui le persone hanno voglia di 'farsi belle'. Pertanto bisogna riaprire al più presto, visto che i numeri ci dicono che l’epidemia è sotto controllo".

Ma non basta, c’è anche un'altra richiesta da parte degli operatori della bellezza: "In zona arancione non ci si può spostare tra comuni, ma noi chiediamo che – così come avviene per la spesa – sia data la possibilità ai clienti di altre città di raggiungere il proprio centro estetico di fiducia. Il rapporto che si crea tra estetista e cliente è sempre basato sulla fiducia e i professionisti non sono intercambiabili. Ci auguriamo quindi che le nostre istanze vengano raccolte"-

Tags: CNA Arezzo estetiste Roberta Pagni

Giulia Senesi

Giulia Senesi

Laureata in Filologia, Letteratura e Storia dell’antichità. Sono una grande amante di viaggi e cinema; parlo inglese, spagnolo e un po’ di tedesco. Credo che la scrittura abbia un effetto catartico.