Mountain bike, escursione finisce in tragedia

. Inserito in Cronaca

Un uomo di 52 anni, Andrea Moneti, originario di Arezzo e residente a Poppi, è finito ieri pomeriggio in un dirupo precipitando per decine di metri dopo che il pedale della sua mountain bike ha impattato la radice di un albero. La caduta gli è stata fatale.

Stava pedalando a bordo della sua mountain bike nei boschi di Campigna, in provincia di Forlì-Cesena per un'escursione in compagnia di alcuni amici, Andrea Moneti, quando, intorno alle 14.30, pare abbia impattato col pedale la radice di un albero. L'uomo, grande appassionato di sport, ha perso il controllo della due ruote, finendo in uno sprofondo di un centinaio di metri. La caduta è avvenuta in una zona particolarmente impervia, il sentiero che dalla Calla conduce alle Cullacce. I compagni di escursione hanno subito attivato i soccorsi, che sono riusciti a raggiungere Moneti in fondo al precipizio solo dopo tre ore, intorno alle 17.30. Gli è stato subito praticato il massaggio cardiaco, ma per il 52enne, sposato e padre di due figli, di professione elettricista, non c'è stato niente da fare, troppo gravi le ferite riportate. Sul posto, già teatro in passato di cadute rovinose da parte di escursionisti, sono intervenuti i sanitari e l’elisoccorso da Pavullo, oltre alla squadra del soccorso alpino della stazione di Monte Falco. 

 

Tags: Casentino Incidente