Ritrovata in un appartamento ragazzina sparita da una settimana: un giovane arrestato, un altro denunciato

. Inserito in Cronaca

Le ricerche si protraevano da una settimana: la minorenne è stata ritrovata in un appartamento di San Giovanni Valdarno, in compagnia di due ragazzi di 23 e 21 anni, il primo arrestato, il secondo denunciato. Tutto da chiarire riguardo al "buco" temporale in cui la ragazzina non ha dato notizia di sé ai familiari.

La scomparsa della ragazzina risaliva allo scorso 25 giugno, quando i Carabinieri di Badia Prataglia si erano attivati per le ricerche di una minore, adolescente, che si era allontanata dalla propria abitazione dapprima col fratello per raggiungere alcuni amici ad Arezzo e poi aveva fatto perdere le proprie tracce.
Le ininterrotte ricerche, i riscontri testimoniali e accertamenti di varia natura, hanno consentito la scorsa notte di rintracciare, con la collaborazione dei Carabinieri di San Giovanni Valdarno, la minore presso un appartamento del centro valdarnese, ove si trovava in compagnia di due giovani di 23 e 21 anni.
Lo scenario abbastanza serio ha imposto a chi operava di intraprendere iniziative di tutela della minore, immediatamente collocata presso una struttura.
Probabile che da alcuni giorni con i due stesse consumando stupefacenti, rinvenuti nell’abitazione.
A carico dei due giovani sono state sequestrate sostanze varie tra cui eroina e cocaina. Il più grande è stato arrestato e sarà processato dinanzi al tribunale di Arezzo, il secondo è stato denunciato per concorso nel medesimo reato, quello di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ulteriori accertamenti chiariranno la posizione dei due rispetto alla condizione della ragazza, soprattutto riguardo al fatto che è minorenne e scomparsa da casa.
Fondamentale, dinanzi ad un allontanamento volontario di un minore, concentrare sforzi investigativi affinché si giunga ad un rapido rintraccio. Le conseguenze potrebbero essere, la cronaca insegna, ben più nefaste.

Tags: Casentino Carabinieri