L'odio no vax si scatena in rete: stavolta presa di mira Tiziana Nisini. Ora anche basta

. Inserito in Cronaca

Aveva scritto su Facebook "auspichiamo che i responsabili vengano identificati e puniti in modo esemplare", in riferimento alle minacce ricevute dal vice sindaco Lucia Tanti. E anche il sottosegretario al Ministero del Lavoro, ex assessore comunale aretino, la Senatrice Tiziana Nisini, è stata oggetto, via social, di pesanti offese.
"Al Vicesindaco di Arezzo Lucia Tanti va tutta la mia vicinanza e solidarietà per gli episodi che l’hanno vista coinvolta nelle ultime ore. Auspico che vengano quanto prima individuati i responsabili di questi gesti vergognosi. Si tratta di un fatto gravissimo da condannare senza se e senza ma". Così la Senatrice Tiziana Nisini su Facebook. In men che non si dica è stata oggetto a sua volta di insulti oltraggiosi ed inaccettabili. Parole vergognose, offese inaudite di autentico odio politico. Solidarietà e vicinanza anche al Sottosegretario di Stato al Lavoro Tiziana Nisini, oggetto a sua volta d'insulti scritti sotto al Post Facebook, pubblicato dal Sottosegretario per esprimere  la sua ferma condanna al gesto rivolto al Vice Sindaco di Arezzo giungono in queste ore dalle varie sezioni leghiste e da tutto il mondo politico e civile. Come già espresso in occasione delle minacce a Lucia Tanti, anche a Tiziana Nisini il sostegno e la vicinanza della nostra redazione per una battaglia di civiltà da vincere ad ogni costo.
 
 

Tags: Lucia Tanti Tiziana Nisini Lega no vax