Coingas, processo rinviato al 30 novembre. La difesa chiede esclusione delle parti civili - Foto

. Inserito in Cronaca

Il processo Coingas che vede coinvolti insieme ad altri nove imputati anche il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e il presidente di Estra Francesco Macrì è stato rinviato al 30 novembre.

Questa mattina sono stati ascoltati gli avvocati difensori i quali hanno chiesto l'esclusione della costituzione di parte civile dei 19 comuni, tra i quali si è aggiunto anche Castiglion Fiorentino. Secondo la difesa non esisterebbe un danno diretto al comuni da parte di Coingas rivendicabile per il favoreggiamento.

Di contro, l'accusa rappresentata dal pm Roberto Rossi ha chiesto il rigetto dell’eccezione, in quanto secondo l'accusa i favoreggiatori avrebbero ostacolato l’accertamento del reato di peculato aggravando quindi il danno nei confronti delle amministrazioni. 

La presidente Ada Grignani ha ascoltato le parti e il 30 novembre scioglierà la riserva.

Assenti in aula i "big" Ghinelli e Macrì, mentre erano presenti l'avvocato fiorentino Pier Ettore Olivetti Rason, accusato di essere stato destinatario delle cosiddette consulenze d’oro per circa 400 mila euro e Franco Scortecci, presidente di Coingas.

 

Tags: Coingas processo processo coingas