Finti operai chiudono il direttore e un impiegato in bagno: banca svaligiata

. Inserito in Cronaca

Un'azione fulminea, che lascia pensare a banditi esperti e senza scrupoli. Vestiti da operai, mascherina in volto, sono entrati nella filiale della Banca di Cesa e, minacciati i presenti con un trincetto, li hanno rinchiusi in bagno e si sono impossessati del denaro contante della cassa. Bottino: 60 mila euro

E' successo durante l'orario di apertura pomeridiano della filiale della Banca Valdichiana Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano in via Cassia 70 a Cesa, nel comune di Marciano della Chiana. In due si sono presentati all'ingresso della filiale vestiti da operai e con la mascherina sul volto. Il direttore e  l'impiegato non hanno avuto dubbi: pensando che si trattasse di normali clienti, li hanno fatti entrare. Le reali intenzioni dei malviventi si sono palesate di lì a poco: accento campano, hanno minacciato i presenti con un trincetto, facendosi consegnare il denaro contante della cassa. I due operatori bancari sono stati rinchiusi nel bagno, mentre i ladri si davano alla fuga, probabilmente attesi in auto all'esterno da un terzo uomo, lungo la strada provinciale 327 di Foiano. Poco dopo, direttore e impiegato, liberatisi, hanno dato l'allarme ai Carabinieri. Giunti sul posto, gli uomini della Compagnia di Cortona, guidati dal capitano Monica Dallari, hanno subito avviato le indagini, raccogliendo le testimonianze dei presenti e visionando le immagini delle telecamere del circuito di videosorveglianza, che potrebbero fornire indizi utili per individuare i banditi. Nel frattempo è stato effettuato il conteggio dei soldi mancanti: bottino cospicuo, circa 60 mila euro.

Tags: Carabinieri Marciano della Chiana Furto Cesa banca