Devasta un distributore automatico e irrompe in un ristorante: denunciato aretino di 47 anni

. Inserito in Cronaca

La folle notte di un 47enne aretino inizia proprio nel capoluogo alle 4 di mattina del 25 aprile, quando decide di asportare la macchina al padre convivente, una Fiat 500.

L’uomo ha già avuto in passato problemi con la legge ed è inoltre in cura presso il servizio di salute mentale. Da Arezzo si dirige a folle velocità presso il comune di Sansepolcro dove le telecamere della videosorveglianza comunale lo immortalano farvi accesso alle 05:15.  Si dirige presso un noto punto di ristoro di distributori automatici e li devasta con una mazza, infrangendone i vetri e asportandone il contenuto. La corsa non si ferma: alle successive 7 del mattino, raggiunge la località “La Scheggia” di Anghiari, dove frantuma la vetrina di un ristorante e ruba delle bottiglie di vino al suo interno. Lì poi si separa dalla macchina e scappa. I Carabinieri del Comando Compagnia di Sansepolcro, già al lavoro dalla prima malefatta presso il punto ristoro ove stanno eseguendo gli accertamenti del caso, vengono attivati per il secondo episodio nel comune di Anghiari. Una seconda pattuglia, grazie al prezioso coordinamento della Centrale Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Arezzo, raggiunge il ristorante e rinviene il mezzo abbandonato. Partono le ricerche, che dopo poco portano a rintracciare l'uomo, frastornato ed in evidente stato confusionale, in località “Motina”, frazione di Anghiari. I militari sono a conoscenza dei problemi di salute mentale del ragazzo e con i dovuti modi riescono a convincerlo nel farsi assistere da personale del 118, intervenuto sul posto. Scortato al nosocomio di Sansepolcro per le cure mediche di prima necessità e poi trasferito ad Arezzo presso il reparto di psichiatria, il giovane dovrà rispondere dei reati di danneggiamento aggravato e furto aggravato.

Tags: Sansepolcro Carabinieri