Prende il metadone al Sert e lo rivende: denunciato un uomo di 30 anni

. Inserito in Cronaca

Alla stazione ferroviaria della cittadina della Valdichiana ha tentato di vendere metadone ad un tossicodipendente: un uomo di  30 anni colto sul fatto e denunciato dalla polizia municipale di Castiglion Fiorentino

Da alcuni giorni era stato notato un via vai sospetto nella zona della stazione ferroviaria. Il fatto non è sfuggito alla polizia municipale, che ha subito dato il via a una serie di servizi di controllo in borghese. Gli agenti, nel corso di appostamenti e pedinamenti, si sono resi conto che l’uomo, un 30enne residente a Marciano della Chiana, si fosse recato al Sert presso la Casa della Salute di Castiglion Fiorentino per ritirare, come di routine, la dose di metadone prevista per persone tossicodipendenti. In questo periodo di emergenza sanitaria tuttavia il protocollo prevede una somministrazione meno frequente ma in più dosi in una volta. Secondo quanto appurato dalla polizia municipale, il 30enne, dopo aver ricevuto il metadone, ha tenuto per sè due dosi e quattro le ha vendute ad un uomo con problemi di tossicodipendenza residente nel comune di Arezzo. Nell’atto dello scambio il 30enne, P.D. le iniziali del nome, è stato però bloccato dagli agenti che lo hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Per il “cliente” è scattata la sanzione amministrativa prevista per il consumo. L’operazione, coordinata dal comandante della polizia municipale Marcellino Lunghini, risponde alla necessità di stroncare ogni possibile mercato di spaccio in città e garantire la sicurezza dei cittadini.

Tags: Castiglion Fiorentino