Solidarietà all'Ucraina, ad Arezzo raccolti oltre 9 mila euro

. Inserito in Attualità

"Armati D'Amore", l'evento di raccolta fondi per l'Entry Hub di Zahony sul confine Ucraino-Ungherese, che si è tenuto lo scorso 4 Giugno presso il Parco di Villa Severi ad Arezzo, è stato un successo che è andato ben oltre le aspettative.

Gli organizzatori, Centro Onda D'Urto, Arezzo Che Spacca, Massimo Comune Denominatore e Men/Go, con il presente comunicato stampa, desiderano ringraziare il numerosissimo e generoso pubblico presente che ha permesso di raccogliere ben 9.046,41 euro che verranno donati a Cesvi Onlus per la realizzazione delle attività a favore dei profughi nell’Hentry Hub di Zahony. Un grandissimo risultato che è stato possibile grazie alla passione e al lavoro dei tanti Enti, Associazioni e Partner che hanno contribuito alla nostra iniziativa, ovvero: Zero Spreco, Cooperativa Futura, ARCI Arezzo, Arkadia Collective Lab, Arezzo Calcio Femminile, Associazione Italiana Sommelier Toscana – Sezione di Arezzo, Casentino Senza Frontiere, Centro di Aggrezione Sociale Villa Severi, Chimera Arcobaleno, Associazione Crescere, C.N.G.E.I. Arezzo, O.D.V. Oltre Il Muro, Orgoglio Amaranto, Pronto Donna, Strada Del Vino, Hotel Minerva, CGIL, CISL, UIL, WeAre, Gianni Vasca Architetto, Autospurgo ORTIZ e Jovannino.

Gli organizzatori tengono a ringraziare, "in particolar modo, il Comune di Arezzo, il Comune di Bibbiena e Coob per il grande sostegno a tutta l’iniziativa, la Provincia di Arezzo per il partenariato e naturalmente CESVI per la fiducia data a tutta l’organizzazione. Una menzione speciale a Laszlo Helmeczi, il sindaco di Zahony, per aver partecipato all’iniziativa, dando così un maggior valore a tutta la giornata e al risultato raggiunto.

Tra gli eventi significativi di tutta la giornata, oltre ai concerti di Maestro, Sycamore Age e dei Sick Tamburo, c’è da segnalare la mostra fotografica “Against War” curata da GuBac di Arkadia Collective Lab, la degustazione dei vini del territorio promossa dall’Associazione Italiana Sommelier di Arezzo e Strada Del Vino, la “Merenda Dei Campioni” messa in piedi da Orgoglio Amaranto, Arezzo Calcio Femminile, C.N.G.E.I., Associazione Crescere e la proposta musicale per i più piccoli a cura di Enzo Scartoni assieme allo spettacolo del Clown Albicocco. Ringraziamo ancora tutti per questa bellissima dimostrazione di solidarietà, Arezzo stavolta si è veramente “armata d’amore”!  

Crediti fotografici: ©GuBac photo

Tags: Arezzo che spacca Ucraina