San Giovanni, ecco il “progetto Montecarlo”

. Inserito in Attualità

Questo sabato 14 maggio alle 17 alla Pieve di San Giovanni Battista la Fondazione Be.St., da poco proprietaria del Convento di Montecarlo, presenterà i progetti futuri per dare nuova vita al luogo. L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune di San Giovanni Valdarno.

 Un incontro pubblico per presentare intenzioni e progetti per uno dei luoghi più cari ai cittadini di San Giovanni Valdarno. Sabato 14 maggio alle 17 alla Pieve di San Giovanni Battista, la Fondazione Be.St., da poco proprietaria del Convento di Montecarlo, in un appuntamento aperto a tutta la cittadinanza, condividerà i piani futuri per lo straordinario complesso. All’evento, organizzato in collaborazione con il Comune di San Giovanni Valdarno, interverranno il sindaco Valentina Vadi, il presidente della Fondazione Be.St. Lorenzo Berna e altri protagonisti della Fondazione.

"Siamo contenti che dopo tanti anni una realtà così importante per la comunità sangiovannese possa tornare a vivere", ha dichiarato Valentina Vadi, sindaco di San Giovanni Valdarno. "Quando, oltre un anno fa, per la prima volta il professor Berna venne in Comune ad incontrarmi per raccontarmi il progetto che aveva in mente per il Convento di Montecarlo fui soddisfatta nel comprendere che non sarebbe stata snaturata la funzione originaria - religiosa, sociale, culturale - di un luogo al quale i sangiovannesi sono profondamente e affettivamente legati. Ringrazio il professor Berna e la Fondazione Be.St. per il lavoro che si apprestano a fare, dando la più ampia collaborazione possibile da parte dell’amministrazione comunale per far rivivere il Convento di Montecarlo nella sua piena autenticità".

“Lo scopo – spiegano dalla Fondazione Be.St. – è quello di dare nuova vita alla spiritualità e alla cultura impresse al luogo dalla secolare presenza dei Frati minori. Per questo siamo felici di confrontarci con gli abitanti di San Giovanni, fortemente legati al Convento da memorie e tradizioni”.

Tags: San Giovanni Valdarno