Linea Verde alla scoperta del prosciutto del Casentino con Simone Fracassi

. Inserito in Attualità

Simone Fracassi, il celebre macellaio di Rassina e Maestro d'Arte e Mestiere, lo speciale riconoscimento promosso dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte, in collaborazione con ALMA e La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, sarà il 'Virgilio' della troupe di Linea Verde nel viaggio per la conoscenza del 'Prosciutto del Casentino', in programma questa domenica 5 dicembre su Rai 1.

Il racconto del 'Prosciutto del Casentino' rientra, infatti, nella puntata che Linea Verde, il programma condotto da Ingrid Muccitelli e Beppe Severgnini che da oltre mezzo secolo racconta l'agricoltura italiana e le sue eccellenze, ha dedicato al Casentino e alla Valtiberina. Il 'Prosciutto del Casentino', riconosciuto come Presidio Slow Food dalla fondazione Slow Food che si occupa della salvaguardia delle biodiversità. è il 'frutto' del Grigio, un maiale autoctono derivato da incroci esclusivamente di prima generazione tra razza Large White o Landrace o Duroc, con razza Cinta Senese o Mora Romagnola. Il 'Virgilio' de 'noialtri', Simone Fracassi, inizierà il viaggio con la troupe di Linea Verde partendo dall'allevamento di suini dell'Azienda Agricola di Gianluigi Orlandi in Località Mandrioli per poi terminare il 'goloso percorso' nel suo laboratorio, raccontando tutte le fasi di produzione di questa leccornìa del Casentino.

Fracassi guiderà il conduttore alla scoperta di uno degli allevamenti più conosciuti dell’alta vallata, l’Azienda Agricola Mandrioli di Gianluigi Orlandi, conosciuto simpaticamente come “Bubu”. Qui, a Pratovecchio, i telespettatori entreranno in contatto con una realtà che privilegia la qualità e alleva maiali allo stato brado, liberi di muoversi in ampie superfici e di nutrirsi anche di prodotti del pascolo e del sottobosco che trovano in natura, come castagne e ghiande. I maiali Grigi nascono dall’incrocio di maiali bianchi, razza Landrance o Large White, con antiche razze autoctone dell’Italia centrale, tipo Cinta Senese o Mora Romagnola. I riflettori della trasmissione si sposteranno poi a Rassina nel laboratorio di Fracassi, dove la carne di Grigio, senza dubbio tra le eccellenze più buone e più sane che si possono trovare, viene lavorata e diventa prosciutto. La trasmissione riserverà anche uno spazio dedicato al Panno del Casentino con una visita al Lanificio di Stia.

“Per me è sempre un piacere far conoscere la mia terra e le sue eccellenze, soprattutto in campo enogastronomico – ha commentato Fracassi – quello che andrà in onda domani sarà un viaggio alla scoperta del Grigio del Casentino, dall’allevamento fino alla lavorazione della carne che avviene nel mio laboratorio, con una parola d’ordine: qualità”.

Tags: Simone Fracassi Rai 1