Oida Campus, ecco le borse di studio erogate da Bibbiena. I nomi dei meritevoli

. Inserito in Attualità

Il Comune di Bibbiena ha dato il suo patrocinio, oltre che un contributo per due borse di studio, all’iniziativa di OIDA Campus un’esperienza unica per giovani musicisti e artisti del territorio e non solo.

Il progetto è unico perché consiste in un percorso intensivo di formazione e di ricerca espressivo-artistica che parte dalla musica, con l’obiettivo di dar voce ad un’esperienza personale e collettiva unica ed edificante per giovani dai 10 ai 20 anni.

La summer school – che ha l’onore di essere diretta da Maestri di fama nazionale ed internazionale, si articolerà in due settimane intensive e residenziali a Chiusi della Verna – prevede l’erogazione di alcune borse di studio per ragazze e ragazzi meritevoli.

La borsa di studio junior che il Comune ha concesso all’Istituto Bernardo Dovizi di Bibbiena è andata allo studente Paul Chirica della classe di violino.La scuola aveva messo a punto, nei mesi scorsi, un regolamento con punteggio per poter assegnare la borsa di studio seguendo parametri obiettivi e certi. 

 La borsa di studio senior offerta alla Filarmonica di Soci è andata ad Arianna Corezzi della scuola di musica della Filarmonica stessa.

L’Assessora alla cultura Francesca Nassini commenta: “Sono particolarmente emozionata per questo percorso che come Comune abbiamo voluto fortemente sostenere credendo nei valori che Oida porta avanti nel campo musicale ed artistico. Abbiamo dato il nostro appoggio in termini istituzionali ma anche economici perché pensiamo che i giovani siano le persone che hanno più sofferto nel periodo pandemico e sono stati sacrificati in tutti gli aspetti della loro vita e privati delle cose per loro più importanti, prima fra tutti la possibilità di condividere con i coetanei passioni e visioni. Il campus di Oida è tutto questo e molto di più. Inoltre crediamo che iniziative come queste siano essenziali anche alla promozione del nostro territorio, che sempre si di più di dovrà contrassegnare come luogo di cultura e per i giovani. Ringrazio l’Istituto Dovizi di Bibbiena e la Filarmonica di Soci, ma anche tutti coloro che mi hanno sostenuta nel dare voce a questo percorso”. 

Tags: Bibbiena Oida

Rossana Farini

Rossana Farini

Dal Casentino con stupore... o almeno ci provo.
Giornalista pubblicista da oltre vent'anni, insegnante di "Philosophy for children and for community", copywriter e una passione bruciante per la lettura e le storie delle persone.