Mugnai: “Pensiamo a Saman e difendiamo le ragazze come lei. Chiassai chiarisca se condivide le offese di Angiolini”

. Inserito in Attualità

Primo significato: topo di chiavica. Secondo significato: prostituta. Leggendo la Treccani si capisce come "Rosella Angiolini non possa trovare giustificazioni alle sue offese rivolte a quelle che lei definisce “femministe di sinistra”.

Lo dichiara Alessandro Mugnai, segretario provinciale CGIL: "Avvocata, insegnante, Presidente della Commissione pari opportunità. Non una qualsiasi militante di destra. Non una qualsiasi leonessa della tastiera. E’ una donna che può aprire strade e sdoganare linguaggi e comportanti. Perché un giovane non potrà dare della zoccola ad una coetanea visto che questa parola viene usata dalla Presidente della Commissione Pari Opportunità? Perché uno studente non potrà definire zoccola un’insegnante che gli ha dato un brutto voto, visto che un’insegnante ha pubblicamente usato questa parola? E non mi permetto di entrare nei riflessi penali che può avere ul dare della zoccola ad una donna che ha un pensiero divergente dal suo

Rossella Angiolini ha scritta una brutta pagina della politica e della (non) cultura. Ovviamente è libera di farlo. Una domanda è però legittima e la rivolgo, insieme ai Coordinamenti donne di Cgil e Spi, alla Presidente della Provincia, Silvia Chiassai che ha nominato, con criterio fiduciario, Rossella Angiolini Presidente della Commissione pari opportunità. Se condivide quanto detto da Angiolini, la tenga al suo posto e condivida con lei tutte le responsabilità. In caso contrario, le revochi il mandato. A lei la scelta.

Infine un’ammissione personale di angoscia: tutto questo nasce in seguito all’omicidio di una giovane donna che voleva semplicemente vivere libera. Forse chi l’ha uccisa, nella sua mente ha usato la stessa parola di cui parliamo oggi rivolgendosi alla vittima. Dovremmo pensare a Saman e alle ragazze come lei ma stiamo facendo altro. Strano e preoccupante paese, il nostro".

Tags: CGIL Rossella Angiolini Alessandro Mugnai