Addio a Emilio Martini, memoria del Mulinaccio

. Inserito in Attualità

Nella sua casa di Roma se ne andato Emilio Martini, aretino che da anni portava avanti con determinazione la storia dell'eccidio del Mulinaccio (luglio 1944) e di suo babbo Antonio nella sua carriera da giostratore.

In questi ore tanti sono i messaggi di cordoglio, tra cui la nota emessa dal Quartiere di Porta del Foro che riportiamo:
"Nella giornata odierna ci ha lasciato Emilio Martini. Uomo semplice  e ricco di valori, figlio del nostro giostratore plurivittorioso Antonio, scampato da adolescente all’eccidio del Mulinaccio, in cui fu trucidata gran parte della sua famiglia, ogni anno con estrema abnegazione ne curava personalmente la ricorrenza e assieme alle massime autorità nazionali e cittadine ne coltivava la memoria, organizzando e partecipando a numerosi eventi .
Ci lascia un uomo che dell’appartenenza al quartiere ne faceva un vanto, memoria storica del quartiere ,uno dei “ragazzi di San Lorentino” che nel corso dei vari eventi e cene, ogni qualvolta poteva tornando da Roma nella natia Arezzo, dispensava consigli e raccontava aneddoti e curiosità del quartiere e della giostra che fu. Il consiglio direttivo e il quartiere tutto esprimono le più sincere condoglianze al figlio Giorgio e si uniscono al dolore della famiglia".
Le condoglianze ai familiari anche dalla nostra redazione.

Tags: Emilio Martini

Roberto Parnetti

Roberto Parnetti

Roberto Parnetti, da aretino, ha una grande passione: la Giostra del Saracino, a cui ha dedicato alcune pubblicazioni.
Collabora inoltre con vari comitati, organizzatori di Giostre, Quintane e Palii, dove è inoltre chiamato a ricoprire il ruolo di Maestro di Campo o giudice di sfilata. 
Tra le sue iniziative, il premio nazionale Miglior Cavaliere d'Italia.