Il Lions Club Arezzo Mecenate festeggia i venticinque anni di attività - Video

. Inserito in Attualità

Il traguardo sarà celebrato sabato 26 settembre, con un convegno e con il passaggio della campana . In piazza Grande, dalle 14.30, sarà possibile sottoporsi ai controlli gratuiti del “Camper della salute"

AREZZO – Una giornata di festa per i venticinque anni di attività del Lions Club Arezzo Mecenate. L’importante traguardo sarà celebrato sabato 26 settembre attraverso un ricco programma di iniziative nel centro storico che spazieranno tra visite mediche gratuite per i cittadini, un convegno sulla storia del club e una conviviale con il tradizionale passaggio della campana tra vecchio e nuovo presidente.

I festeggiamenti si apriranno alle 14.30 in piazza Grande con la presenza dell’unità mobile del “Camper della salute” che garantirà la possibilità di sottoporsi a screening glicemici e misurazione della pressione arteriosa, permettendo in pochi minuti di ottenere informazioni affidabili sul proprio stato di salute. Gli esami saranno gratuiti e rappresenteranno un’opportunità per prevenire e individuare patologie quali il diabete, potendo fare affidamento sulla partecipazione di medici e volontari Lions che permetteranno di avere consigli e consulenze personalizzate.

Il programma del pomeriggio proseguirà alle 17.30 con un convegno ospitato dal palazzo della Fraternita dei Laici, istituzione guidata dal primo rettore Pierluigi Rossi che nel 1995 è stato tra i diciotto soci fondatori del Lions Club Arezzo Mecenate. L’evento rappresenterà un’occasione per ripercorrere i venticinque anni del club attraverso parole, ricordi e testimonianze dei suoi passati presidenti che illustreranno le tante iniziative sociali e umanitarie al servizio dei bisogni del territorio aretino con cui questa realtà ha declinato il motto “We serve - Noi serviamo”.

La giornata troverà il proprio epilogo alle 20.00 nei locali del Circolo Artistico in Corso Italia per la conviviale di apertura dell’annata lionistica che vivrà il proprio cuore nella cerimonia del “passaggio della campana” che configura il simbolico avvicendamento tra i presidenti, con Luigi Lapi che ha raccolto il testimone dal suo predecessore Genc Kapxhiu. Lo stesso Lapi avrà la responsabilità di illustrare il programma del 2020-2021 che proporrà numerose iniziative in ambito socio-sanitario, prevedendo il proseguo del “Progetto Martina” per consapevolizzare gli studenti sui sani stili di vita per la prevenzione oncologica, il rinnovo della raccolta di occhiali usati da donare ai bambini in situazioni di difficoltà economica e altri servizi in collaborazione con i club locali e con le Misericordie. La conviviale si svolgerà alla presenza di Giuseppe Guerra e Maria Raffaella Lambardi, rispettivamente primo Vice Governatore e secondo Vice Governatore del Distretto Lions 108La Toscana, e sarà arricchita dall’ingresso di un nuovo socio. «Questo venticinquesimo anniversario - commenta il presidente Lapi, - vuole essere un momento di festa aperto ai nostri soci e, in generale, alla città. In quest’ottica, i controlli gratuiti effettuati in piazza Grande testimoniano proprio il nostro spirito di servizio alla comunità, proponendo iniziative di prevenzione e di attenzione al prossimo che saranno poi ricordate e raccontate anche nel corso del convegno che ripercorrerà la nostra storia dal 1995 ad oggi».

Tags: Lions Club