Estra sostiene la Transappenninica 2020, un progetto di mobilità sostenibile

. Inserito in Attualità

La storica passeggiata a cavallo nell’Appennino Toscano 4 luglio ore 9.00 Partenza dalla Cascata del Presalino

Quest’anno la Transappenica a cavallo, la storica passeggiata nell’Appennino Toscano, sarà accompagnata da Estra. L’appuntamento è fissato per il 4 luglio alle ore 9.00 presso la suggestiva Cascata del Presalino per una giornata nell’Appennino Toscano. La storica dei Transappenninici inizia oltre 25 anni fa in un piccolo paese medievale, Badia Tedalda, crocevia tra Toscana, Romagna e Marche. Qui, Leonardo Dori, proprietario dell’Allevamento Monteviale di purosangue arabo e l’amico Omero Romualdi danno vita ad un nuovo concetto di viaggi a cavallo che con il tempo diventerà uno dei punti di riferimento per tutto il territorio nazionale. Il progetto si basa su viaggi alla riscoperta, rispetto e valorizzazione dei territori, delle culture e dell’enogastronomia assieme ai cavalli, non considerati come un semplice mezzo di locomozione ma compagni di avventura. Da queste basi, nel tempo si sviluppano viaggi a cavallo che danno vita a straordinari legami di amicizia e condivisione fra cavalieri e cavalli provenienti da tutta l’Italia che si trasformano in esperienze e avventure indelebili. In Estra, Azienda leader e all’avanguardia nella produzione di “Energia”  la Transappeninica ha trovato il partner ideale. Rispetto dell’ambiente e attenzione alle esigenze delle comunità.

Questa è La Transappenninica, questi sono i “Transappenninici” – dichiarano Leonardo Dori e Omero Romualdi, Presidente e Vice presidente dell’Associazione Transappenninica - , centinaia di uomini e di cavalli che percorrono ordinati e in silenzioso rispetto sentieri e paesaggi di incontaminata bellezza per poi ritrovarsi a degustare i sapori enogastronomici dei territori consolidando un’amicizia che si rinnova e si rafforza ad ogni viaggio. E’ in virtù di questo connubio che oggi l’Associazione Transappenninica può fregiarsi del sostegno di Estra”.

Abbiamo aderito volentieri a questa ormai nota e longeva iniziativa che coniuga armonicamente il legame tra uomo, cavallo e ambiente – ha sottolineato Francesco Macrì, Presidente di Estra SpA -, esaltando luoghi incontaminati e la cultura del territorio nei suoi molteplici elementi e soprattutto nel rispetto assoluto della biodiversità che il cavallo, a differenza di tanti altri mezzi di locomozione, assicuraLa mobilità sostenibile nell’ottica della Green Economy, rappresenta per Estra un fattore di grande interesse. Ne sono prova gli investimenti fatti nella mobilità elettrica con l’installazione delle colonnine di ricarica per veicoli elettrici o le bici elettriche vendute nei nostri store allo scopo di incoraggiare modalità di trasporto a minor impatto ambientale”.

Tags: Estra Francesco Macrì Leonardo Dori Omero Romualdi