Comune di Arezzo: novità su contributi per affitti e morosità incolpevole

. Inserito in Attualità

Verrà pubblicato presumibilmente entro il 30 aprile l'avviso per il contributo "straordinario" affitti, finanziato con risorse della Regione Toscana.

Si anticipano i criteri approvati dalla Regione: per quanto riguarda i beneficiari, lavoratori dipendenti e autonomi che, in conseguenza dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro. Gli stessi devono avere i seguenti requisiti: residenza anagrafica nell'immobile con riferimento al quale si richiede il contributo; titolarità di un regolare contratto di locazione a uso abitativo, registrato e riferito all'alloggio in cui hanno la residenza; assenza di titolarità di diritti di proprietà o usufrutto, di uso o abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare, ubicato a distanza pari o inferiore a 50 chilometri dal comune in cui è presentata la domanda; valore ISE (Indicatore della Situazione Economica) non superiore a 28.684,36 euro per l'anno 2019; diminuzione del reddito del nucleo familiare in misura non inferiore al 40% per cause riconducibili all'emergenza epidemiologica rispetto alle corrispondenti mensilità dell'anno 2019.

Tale riduzione potrà essere riferita sia a redditi da lavoro dipendente (riduzione orario di lavoro, cassa integrazione, eccetera), sia a redditi da lavoro autonomo (con particolare riferimento alle categorie ATECO la cui attività è sospesa a seguito dei provvedimenti del Governo), sia a redditi da lavoro con contratti non a tempo indeterminato di qualsiasi tipologia. Il contributo non è cumulabile con il contributo per l'autonomia dei giovani (GiovaniSì) relativo al canone di locazione di alloggio autonomo. Il contributo straordinario sarà calcolato sulla base del 50% del canone di locazione e comunque in misura non superiore a 300 euro al mese per i comuni capoluogo. Il contributo corrisponde a tre mensilità successive a partire da aprile 2020 e sarà corrisposto mensilmente, al permanere delle condizioni di accesso.

Per quanto riguarda il bando annuale per richiedere il contributo "ordinario" a sostegno dei canoni di locazione, lo stesso verrà pubblicato successivamente alla misura straordinaria regionale e quindi presumibilmente non prima del mese di giugno. La liquidazione dei beneficiari dell'avviso del 2019, che hanno presentato la rendicontazione dei pagamenti entro il 31 gennaio, avverrà nel mese di giugno.

Novità anche per le situazioni di sfratto dovuto a morosità incolpevole: presumibilmente entro aprile verrà pubblicato il nuovo avviso per i contributi per il 2020. Per accedere a questa misura occorre avere un'intimazione di sfratto con citazione in tribunale per la convalida oppure uno sfratto già convalidato.

Tags: Comune di Arezzo Affitto Coronavirus aiuti economici