Koinè, cooperativa sul fronte Covid ma anche su Youtube

. Inserito in Attualità

I bambini sono a casa. Gli anziani e i disabili ospitati nelle residenze assistite sono al loro posto. L'attività di Koinè prosegue ma su un doppio binario.

"Le nostre colleghe delle Rsa e delle Cap continuano in un'attività difficile, non solo faticosa ma anche ricca di angoscia - afferma la Presidente Grazia Faltoni. - Le ringrazio per la professionalità e l'umanità che stanno dimostrando. I nostri ospiti sono adesso soli e noi rappresentiamo i loro unici punti di riferimento. Ma vogliamo fare di più e cioè garantirgli sia la possibilità di vedere e parlare con le loro famiglie, sia di avere momenti per non pensare a quanto sta accadendo. E la sospensione delle attività nei servizi dell'infanzia non ha certo interrotto il dialogo tra le nostre operatrici, i bambini e le famiglie. ".

Koinè ha quindi creato un suo canale Youtube con 6 playlist e circa 110 video. "Tutto è iniziato al momento della chiusura dei nidi - ricorda il Direttore di Koinè, Paolo Peruzzi. - Un gruppo di socie ha pensato di agire nel solco del volontariato per realizzare insieme – senza segnare 1 solo minuto di lavoro - audiolibri per gli anziani nelle Rsa. Ecco "Nonna Radio", una raccolta di audiolibri. Per ora abbiamo iniziato con una decina di classici: da "Il Giro del mondo in 80 giorni" ad "Alice nel paese delle meraviglie". Ultimo titolo "Storie della buonanotte per bambine ribelli" che le socie di Koinè conoscono bene avendo incontrato nella loro sede, nel marzo 2017, le autrici Elena Favilli e Francesca Cavallo".

Dai "prodotti" per i nonni, si è immediatamente passati a quelli per i bambini rimasti a casa. Le loro maestre hanno videoregistrato di tutto. Anche in questo caso, per pura passione e per la voglia e il bisogno di mantenere ben aperti i canali con i bambini e con i genitori. Hanno letto libri, inventato favole, suonato strumenti musicali, suggerito giochi. Perfino piccole lezioni di yoga. La playlist "Occhio alle storie" raccoglie oggi oltre 70 video. Molte educatrici hanno preferito i video, alcuni gli audio ed ecco "I racconti con le orecchie", letture di libri per bambini. Si va da "Il piccolo bruco Maisazio" a "Estate con la nuvola Olga".

Altro settore di attività: le residenze per disabili. Le operatrici e gli ospiti de La Casa di Pinocchio a Castiglion Fiorentino hanno realizzato un video con il racconto della vita quotidiana, in tempo di Covid-19, nella loro casa.  Anche in questo caso, pensieri, disegni, il pranzo, un po’ di ginnastica. E perfino il pensiero di un ospite per il Presidente del Consiglio. Da qui il titolo del video: "Paolino scrive a Giuseppe Conte". Per i prossimi giorni è atteso un altro video, realizzato dai ragazzi e dalle educatrici del Progetto Viva in Valdichiana. Altre due playlist chiudono la produzione online di Koinè. Sono state realizzate, grazie alla passione per il teatro e in sintonia con l'azione volontaria delle colleghe degli altri servizi,  da due educatrici del Centro di socializzazione Aquilone di Civitella e sono trasversali, valide cioè per tutti. "I proverbi dei nonni" raccolgono i modi di dire più noti della popolazione anziana e di quella che una volta era la campagna aretina mentre "Paion novelle" è la lettura del noto libro in dialetto aretino.

"Questa durissima fase di emergenza - concludono Faltoni e Peruzzi - sta facendo emergere la natura vera delle persone. Le nostre socie si stanno confermando non solo professioniste straordinarie ma anche persone che hanno sempre a cuore le altre persone che normalmente hanno in cura e dalle quali adesso, pensiamo all'infanzia, sono costrette a stare lontane. Essere una cooperativa sociale è essere parte di una comunità. Sempre, ma soprattutto nei momenti più difficili".

Tags: Koinè Coronavirus