Arezzo Capitale della Cultura, Demos candida Scanzi a testimonial della città

. Inserito in Attualità

"Abbiamo letto con vero piacere sulle agenzie di stampa la sua risposta alla proposta che abbiamo fatto di indicarla testimonial del progetto Arezzo Capitale Italiana della Cultura, che fin dal 30 novembre 2017 abbiamo offerto all'opinione pubblica aretina". Così si legge in una nota in cui Demos Osservatorio dei cattolici democratici si rivolge al giornalista e scrittore aretino Andrea Scanzi.

"Ci preme sottolineare che tale idea va preparata con serietà e scienza. Pensiamo a un lavoro comune 'lungo' che vada anche al di là del 2021, qualora il tempo risicato non ci permetta di raggiungere subito il traguardo. Non a caso l'Osservatorio parla di Arezzo Capitale 2021, 2022, 2023.

Arezzo e i suoi Grandi, la proposta di portare Arezzo 'oltre le Mura', linea guida e scelta di sviluppo. Ben consci del suo amore per Arezzo abbiamo ritenuto di fare il suo nome per testimoniare la candidatura della città. Il genius loci di Arezzo ha attraversato i secoli; la sua nota che propone una squadra di artisti come Jovanotti, Pupo e i Negrita a sostegno dell'iniziativa s'iscrive, lungo questa traversata, alla 'magia' di Arezzo. Ci permettiamo di aggiungere un genio come il premio Oscar Roberto Benigni. Per Arezzo dove 'La vita è bella'".

Tags: Andrea Scanzi Capitale Italiana della Cultura 2021 Demos