Koinè, 25 anni di buona cooperazione sociale

. Inserito in Attualità

Il 12 dicembre festa al Teatro Petrarca di Arezzo. Alle 18 la consegna delle borse di studio con Negrini, Presidente Legacoop e alle 21, per i soci, spettacolo di Paolo Hendel

Novembre 1993, Arezzo, nasce la cooperativa sociale Koiné. “25 anni di lavoro – afferma la Presidente Grazia Faltoni - per concorrere allo sviluppo sociale dei territori con attività di ricerca sociale, progettazione e gestione di servizi educativi, sociali, socio sanitari e sanitari. Percorsi finalizzati a promuovere la cittadinanza e la partecipazione attiva delle comunità locali per il concreto perseguimento del bene comune”.

Dopo 25 anni, Faltoni ricorda i numeri di sintesi: 730 lavoratori, per il 92% donne; oltre 3.000 utenti medi giornalieri, 88 servizi attivi, 21 milioni di euro di fatturato, 7,3 milioni di euro di patrimonio netto, 9 milioni di euro d’investimenti nel quadriennio 18-22 che creeranno 110 nuovi posti di lavoro. L’aggregazione Rete Koinè registra 41 milioni di euro di fatturato annuale ed ha 1.400 lavoratori.

Abbiamo raggiunto forza e stabilità economica e patrimoniale diventando un punto di riferimento per le comunità delle quali siamo al servizio – commenta il Direttore generale Paolo Peruzzi. Abbiamo adottato un modello organizzativo che si propone di generare partecipazione reale: abbiamo provato ad essere una cooperativa vera che ha assunto come sostanziale nella gestione dell’impresa la valorizzazione del lavoro.  Siamo parte integrante del territorio e della comunità: abbiamo tentato di concorrere concretamente a generare coesione, inclusione, integrazione e qualità della vita nei contesti comunitari. E abbiamo lavorato e lavoriamo per rafforzare condivisione, collaborazione e co-azione tra soggetti sociali del territorio. Puntiamo su innovazione e progettazione: questo ci ha permesso  di dare vita a iniziative di particolare impatto sia sulla soddisfazione dei bisogni sociali del territorio sia sulla cultura e la legislazione di settore”.

25 anni saranno occasione di festa. Duplice appuntamento al teatro Petrarca di Arezzo giovedì 12 dicembre. Alle ore 18 è in programma la consegna delle borse di studio alla quale parteciperà Roberto Negrini, Presidente di Legacoop Toscana. Koinè ha istituito nel 2010 un fondo per sostenere l’impegno negli studi delle figlie e dei figli dei soci. E questo per premiare il merito dei ragazzi e gli sforzi dei genitori ma, soprattutto, per rafforzare un’idea cara alla cooperativa: ovvero che “lavoro e studio sono un diritto imprescindibile e la chiave principale per l’emancipazione delle persone”.

Alle 21 sarà Paolo Hendel a salire sul palco del Petrarca con il suo spettacolo “Recital  2019”. Scritto dallo stesso Hendel con Marco Vicari. Musica dal vivo con Alessandro Bruno alla chitarra, violino, flauto, sax e mandolino. Il monologo mette insieme brani di repertorio di Paolo Hendel con nuovi pezzi scritti in questi ultimi anni, ispirati all’attualità. Ancora una volta si indaga sull’uomo e sulle sue contraddizioni, le sue debolezze e le sue paure. 

Tags: Koinè EF-A Teatro Petrarca Paolo Hendel