La mongolfiera delle iguane di Giovanni Raspini è atterrata nella città del Sansovino

. Inserito in Arte

La fantastica mongolfiera delle iguane ingioiellate in bronzo realizzata dal designer di gioielli, imprenditore e mecenate Giovanni Raspini, dopo avere accompagnato la sua nuova collezione ‘Il giro del mondo in 80 gioielli’ in varie località italiane è ‘atterrata’ sul ponticello di Via Sansovino, all’esterno del Palazzo dei Topi d’argento, un tempo abitazione del celebre scultore savinese, Andrea Contucci detto il Sansovino ed oggi atelier creativo del brand Raspini.

La grande mongolfiera in bronzo disegnata da Giovanni Raspini è stata realizzata con gli scultori Lucio Minigrilli ed Erika Corsi, fusa presso la Fonderia Artistica Artù di Firenze mediante l’antica tecnica della cera persa. Nonostante sia alta un metro e venti centimetri e pesi oltre 100 chilogrammi, grazie ai suoi decori e festoni, offre un senso di leggerezza ed eleganza e un’occasione in più per visitare la città di Monte San Savino.
“L’aerostato – ricorda Giovanni Raspini - è simulacro e metafora delle grandi mostre di pezzi unici di gioielleria ospitate nel Palazzo dei Topi d’argento, una sorta di nave dei cieli che, con i suoi tre passeggeri sui generis, tre iguane ingioiellate, si fa anticipazione di quel mondo fantastico che si può visitare all’interno del palazzo”.

Tags: Monte San Savino Giovanni Raspini