Cortona, un viaggio nel Futurismo, da Boccioni a Depero

. Inserito in Arte

Dopo l’inaugurazione della Cortonantiquaria, ieri è stato il giorno della mostra collaterale «Un viaggio nel Futurismo, da Boccioni a Depero». Tanta gente al Teatro Signorelli ad ammirare i dipinti di maestri di questa avanguardia del Novecento.

Protagoniste della presentazione sono state la curatrice Simona Bartolena e la gallerista Daniela Porta, titolare, insieme a Grazia Casiraghi, di Leo Galleries che ha prestato le opere della propria collezione e di collezioni private. Il sindaco Luciano Meoni e l’assessore alla Cultura Francesco Attesti hanno portato il loro saluto sottolineando l’importanza di questo evento che valorizza ancora di più il sessantesimo compleanno della Mostra mercato dell’antiquariato.

Il biglietto di accesso alla Cortonantiquaria permette di ammirare anche la mostra collaterale, al Teatro Signorelli è stata allestita per l’occasione una biglietteria distaccata. Con il ticket è possibile visitare a costo ridotto anche i musei (Maec e Diocesano) e le altre mostre presenti in città, fra cui «Guernica, genesi di un capolavoro» e «Del Barocco Ingegno», dedicata a Pietro Da Cortona.

Come Cortonantiquaria, anche la mostra «Un viaggio nel Futurismo, da Boccioni a Depero» sarà aperta fino al 4 settembre.

ORARI:
lunedì, giovedì e venerdì: 10.00-13.00, 15.30-20.00
martedì e mercoledì: 15.30-20.00
sabato e domenica: 10:00-20:00

INGRESSO: Biglietto unico Mostra collaterale e Fiera Antiquaria

Intero Euro 8,00 | Ridotto Euro 5,00 | Ingresso ridotto per possessori di biglietto Trenitalia |

Con il biglietto si ha diritto ad accesso al MAEC, al Museo Diocesano e alla mostra Guernica: genesi di un capolavoro a Palazzo Ferretti a ingresso ridotto (e viceversa)

PER INFO E DETTAGLI:
Cortona Sviluppo s.r.l.
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel.: 0575 630158

Tags: Cortonantiquaria