Cortonantiquaria nella Toscana post-Covid: spostata al centro convegni Sant'Agostino

. Inserito in Arte

Dal 15 al 30 agosto ritorna Cortonantiquaria, la mostra sull'antiquariato più antica d'Italia che giunge quest'anno alla sua 58esima edizione. Cambia la location: da Palazzo Vagnotti, agli spazi più ampi del Centro Convegni Sant'Agostino

Quest'anno la sede non sarà più nello storico Palazzo Vagnotti, ma nel più spazioso Centro Convegni di Sant'Agostino, in via Guelfa, nel centro storico di Cortona. Si tratta dei locali storici del convento con chiesa annessa, un ambiente suggestivo e completamente restaurato.

Grazie alla tenacia di Comune di Cortona e di Cortona Sviluppo, Cortonantiquaria è la prima mostra artistica post-COVID in Toscana. Quest'anno dunque, vista la necessità di garantire tutte le precauzioni necessarie per contenere la pandemia, gli sforzi sono stati raddoppiati, per poter ugualmente garantire una mostra che rappresenta l'orgoglio della città di Cortona e il punto di riferimento per gli amanti del collezionismo d'arte; per questo l'amministrazione comunale ha assicurato ugualmente il suo svolgersi, potendo contare sia su un'attenta organizzazione sia sulla partecipazione di antiquari provenienti da tutta Italia (anche da Inghilterra e Spagna) che tutti gli anni hanno preso parte a questo importante appuntamento, condividendone prospettive e impostazione ideativa.

Nella seconda metà di agosto dunque i visitatori potranno immergersi in un selezionato concentrato di arte di altissimo livello: mobili, porcellane, dipinti, statue in legno e marmo, oggettistica, tessuti, stampe, cornici, cristalli, pregiati argenti, arazzi, tappeti persiani di alta manifattura, stoviglie, gioielli. Opere d'arte uniche che, attraverso differenti stili, dimostrano la declinazione del gusto per il bello nelle varie epoche. Un evento di grande valore per il mercato antiquario italiano e una longevità straordinaria che lo pone tra gli appuntamenti più prestigiosi d'Italia. La mostra è promossa dal Comune di Cortona con il sostegno di Camera di Commercio e Banca Popolare di Cortona, con l'organizzazione di Cortona Sviluppo S.r.l. e la collaborazione di Furio Velona Antichità, che segue la direzione scientifica.

Cortonantiquaria è un appuntamento che si caratterizza per la capacità unica di coniugare felicemente il fascino specialistico delle opere di antiquariato a eventi mondani, dalle degustazioni con aperitivo alle mostre collaterali, dalle conversazioni d'autore al premio che dal 2001 viene conferito a personaggi che hanno un legame speciale con Cortona. La città nel periodo di apertura della mostra offre occasioni speciali ai visitatori con pacchetti visita che includono il museo Maec, ma anche opportunità per degustare la cucina tradizionale a prezzi speciali.

"Non era assolutamente scontato organizzare la Cortonantiquaria, vista la difficoltà oggettiva del momento che stiamo vivendo e con tutte le restrizioni necessarie per la sicurezza. Tuttavia, abbiamo voluto fortemente dare seguito a una tradizione pluridecennale che onora la nostra città e che vuole essere un segnale concreto per la ripartenza di un settore artistico particolare", dichiara l'assessore alla cultura Francesco Attesti. "Contiamo quindi di poter dare uno slancio concreto al turismo culturale che quest'anno ha sofferto molto, in particolare nelle piccole città d'arte".

Informazioni

Durata: 15-30 agosto 2020

Sede: Centro Convegni di Sant'Agostino

Inaugurazione: 14 agosto 2020, ore 17

Orario: lunedì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15:30 alle 20; martedì e mercoledì dalle 15:30 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 20

Espositori: 20

Sito internet: www.cortonantiquaria.it

Locandina: http://www.cortonantiquaria.it/edizione2020/info2020.pdf

Organizzazione: Cortona Sviluppo S.r.l.

Contatti: tel. 0575 630158, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tags: Cortona Cortonantiquaria Mostra antiquariato Francesco Attesti