Motumundi premia Alice Imbastari, la Greta Thunberg italiana. A Cavriglia anche Tiziana Ferrario

. Inserito in Ambiente

Presenze costanti in teatro e agli eventi collaterali: domani la chiusura con il libro “Dopo il naufragio” e il concerto del duo Vasarri-Gabellini. Il festival dedicato all'ambiente verso gli eventi clou.

“Motumundi 2021” arriva all'appuntamento principale questa sera, con la consegna del premio speciale ad Alice Imbastari, la dodicenne giovanissima ecologista simbolo di speranza per le nuove generazioni, che già da diversi anni è protagonista delle manifestazioni internazionali a difesa del pianeta.

A premiare Alice saranno il Sindaco di Cavriglia Leonardo Degl'Innocenti o Sanni e Roberto Vitale, presidente della “Conzia Vitale Onlus”, organizzatrice del festival.

L'appuntamento del premio “Motumundi” giunge al termine di una serie di incontri ed iniziative di grande respiro e notevole successo.

Ieri sera al teatro di Cavriglia la serata è stata aperta dalla presentazione del libro “Il pesce piccolo. Una storia di virus e segreti” di Francesco Zambon, autore presente sul palco e dimissionario dall'Organizzazione Mondiale della Sanità proprio per questo testo, che è un atto di accusa verso un'organizzazione incapace di prevedere gli effetti del virus in Italia ed in Europa.

A seguire si è tenuto un panel interamente al femminile dedicato alla salute del pianeta terra con ospiti di livello internazionale:da Bruxelles era collegata Susan Dabbous, giornalista EuroNews, mentre sul palco ecco Asmae Dachan, ambasciatrice di Pace italo-siriana, Giorgia Girotto, ricercatrice IRCCS Burlo Garofolo, Giulia Massolino, International Cooperation and Research Promotion (ICAP) e Christiana Ruggeri, scrittrice e giornalista Tg2 Rai.

Ognuna ha portato la propria testimonianza su come effettivamente anche nella quotidianità è possibile agire per rendere il nostro pianeta un posto migliore da lasciare alle nuove generazioni.

Stamattina poi spazio alle iniziative collaterali: a partire dalle 8.30 si sono messi al lavoro gli “Angeli della banchina”, un gruppo di volontari con esponenti anche dell'Amministrazione Comunale, che, armati di sacchi e guanti, hanno ripulito gli argini della Strada Provinciale 14 nel tratto da Cavriglia al Neri dai rifiuti abbandonati da automobilisti e cittadini dotati di un senso civico nullo.

E' stato un gesto di assoluta normalità, che non sarebbe necessario però compiere se non ci fossero persone indisciplinate che non hanno cura del territorio e dell'Ambiente.

A completare la mattina poi ecco l'inaugurazione del nuovo murales del giardino Ardenza di Viale Principe di Piemonte, un'opera creata dagli alunni delle classi seconde, terze e quarte del Liceo Artistico dell'Isis "Varchi", sotto la guida delle Professoresse Silvia Frosinini e Tiziana Senesi e che racconta il rapporto tra uomo ed ambiente teso a consegnare a noi energia pulita, non inquinante e rinnovabile.

Stasera poi come già scritto su il sipario per il momento più importante del festival, quello della premiazione di Alice Imbastari con il premio “Motumundi”.

Alice è nata nel 2009: ha partecipato al Primo Sciopero Globale per il clima di Roma del 15 Marzo 2019, dove ha tenuto il discorso di apertura con un messaggio per Greta Thunberg, in inglese ed in italiano, in cui la ringraziava e prometteva che non sarebbe mai più stata sola. Il 19 Aprile 2019 ha incontrato Greta ed è salita con lei sul palco di Piazza del Popolo rilanciando la sua volontà di agire contro i cambiamenti climatici.
Non potendo scioperare ogni settimana, quando non riusciva ad essere in Piazza con i compagni dei FFF, si recava sulla spiaggia di fronte a scuola a raccogliere la plastica, senza saltare un solo venerdì.

Alice è un simbolo dunque di profonda speranza per le nuove generazioni.

Ad aprire gli appuntamenti di stasera, ecco la presentazione del libro “La principessa afghana” di Tiziana Ferrario, già inviata di guerra a Kabul, che in questo testo racconta la storia di Homaira, nipote dell'ultimo sovrano afghano spodestato nel 1973.

Con l'autrice Tiziana Ferrario parleranno della difficilissima situazione della nazione afghana Stefano Pontecorvo, rappresentante Nato e Stefano Polli, vicedirettore ANSA.

A seguire alle 21.45, approfondimento “Scienza e Cooperazione allo Sviluppo Green” con Nicola Casagli, presidente OGS, Manuela Conte, portavoce della Commissione Europea in Italia, Giorgio Marrapodi, DG Cooperazione allo sviluppo MAECI, Nicola Tagliafierro, responsabile sostenibilità globale Enel X e a moderare Cecilia Primerano, giornalista Tg1 Rai.

Domani infine gli eventi di chiusura della seconda edizione del festival “Motumundi”: a partire dalle 17 si terrà la presentazione del libro “Dopo il naufragio”, scritto da Chiara e Gianluca Gioli che qui hanno raccolto la storia dei loro genitori, Graziano e Patrizia, deceduti per il Covid-19, oltre a molte altre testimonianze di chi ha avuto purtroppo contatto diretto con il virus e la pandemia.

Con loro dialogherà Filippo Boni, Vice Sindaco di Cavriglia e scrittore.

Il sipario poi calerà sulla seconda edizione di “Motumundi” a seguito del concerto di Roberto Vasarri ed Antonio “Superpippo” Gabellini, che riproporranno il proprio repertorio in “...Della musica non si butta via niente!”

L'ingresso alla serata di oggi e al pomeriggio di domani è gratuito, ma è necessario il green pass per la partecipazione: ci sono ancora alcuni posti disponibili.

Tags: Cavriglia Motumundi