Contrasto Covid-19, accordo fra Confindustria e Sei Toscana per sanificare attività produttive

. Inserito in Ambiente

La convenzione siglata fra Sei Toscana e Confindustria Toscana Sud agevolerà, anche da un punto di vista economico, le imprese e le attività produttive in vista della loro possibile riapertura durante la fase 2.

Concluso l'accordo fra Sei Toscana e Confindustria Toscana Sud per promuovere e incentivare i servizi di igienizzazione e sanificazione di imprese e attività produttive in vista della loro possibile riapertura durante la fase 2. Questa mattina l'amministratore delegato di Sei Toscana Marco Mairaghi e il presidente di Confindustria Toscana Sud Paolo Campinoti hanno firmato la collaborazione tecnico-commerciale che agevolerà, anche da un punto di vista economico, le attività aderenti all'associazione. Le imprese potranno affidare a Sei Toscana il compito di sanificare e igienizzare tutti i locali ad uso aziendale, così da garantire la riapertura in un contesto di totale sicurezza sanitaria, sia per i lavoratori coinvolti, sia per tutte le comunità del territorio.

Sei Toscana sta già svolgendo da diverse settimane attività straordinarie di sanificazione e igienizzazione di ambienti, locali e aree sia interne che esterne, private e pubbliche. Le varie tipologie di intervento adottate sono conformi e rispondenti alle vigenti normative in materia e alle recenti linee guida e documenti di indirizzo emanati dagli istituti nazionali preposti. Tutti i prodotti utilizzati per gli interventi sono certificati in base a quanto previsto dalla normativa europea UNI EN 13697 e comunque consigliati dall'OMS anche per precedenti interventi legati a pandemie mondiali. Non solo, la società può mettere a disposizione delle imprese, oltre che dei comuni, anche macchinari di ultima generazione capaci di compiere le operazioni di pulizia e igienizzazione con un getto di vapore acqueo alla temperatura di 140 gradi, utilizzando così solo acqua senza l'aggiunta di alcuna sostanza.

"In questo momento così complesso, abbiamo dato da subito la nostra disponibilità in primis a tutti i 104 comuni dell'ATO Toscana Sud, ma anche alle imprese e ai privati, per attività specifiche di contrasto alla diffusione del coronavirus", spiega Mairaghi. "Grazie alla professionalità e all'esperienza dei nostri lavoratori siamo in grado di rispondere con velocità e precisione a tutte le richieste che ci arrivano e che ci arriveranno. Siamo orgogliosi di aver firmato l'accordo con Confindustria con l'obiettivo di dare il nostro contributo per uscire il prima possibile da questa situazione di emergenza".

Tags: Sei Toscana Confindustria Toscana Sud Paolo Campinoti Imprese Marco Mairaghi contrasto Covid-19 sanificazione fase 2