Ad Arezzo più di 100 atlete e atleti al torneo di volley “Play Pride, lo sport per i diritti”

. Inserito in Sport

UISP e Arcigay Arezzo organizzano per il 7° anno consecutivo una giornata di sport per dire no ad omo-bi-transfobia e discriminazioni

E’ tutto pronto per la 7° edizione di “PLAY PRIDE - lo sport per i diritti”, l'evento promosso da Chimera Arcobaleno Arcigay Arezzo UISP Comitato Territoriale Arezzo per abbattere pregiudizi e discriminazioni basati su identità e orientamenti sessuali attraverso lo sport. Domenica 26 maggio nella palestra Mecenate di Arezzo saranno 12 le squadre che scenderanno in campo dalle 10.30 per il torneo di pallavolo misto, in cui genere, identità di genere, orientamento affettivo o età non sono un discrimine. 

Sono oltre 100 le atlete ed atleti iscritti al torneo di pallavolo provenienti dalla provincia di Arezzo ma anche da Firenze, Siena, Perugia e Bologna. Soddisfazione da parte dei volontari di Chimera Arcobaleno per la grande partecipazione e anche per la collaborazione con il Comitato territoriale Etruria della FIPAV che metterà a disposizione arbitri professionisti per le gare. Gino Ciofini dell’UISP Arezzo dichiara «Con convinta decisione abbiamo riproposto l'evento anche quest'anno visto il clima di odio e diffidenza che sta dilagando a livello nazionale e non solo, l'inclusione e il rispetto di tutti e tutte sono tra i principali scopi della UISP – sport per tutti.». 

L'iniziativa fa parte degli eventi aspettando il Toscana Pride 2019, la parata dell'orgoglio LGBTI+ toscano che quest'anno si terrà a Pisa il prossimo 6 luglio.

Si segnala, tra le iniziative del week-end, anche la camminata veloce ludico-motoria che si inserisce nell’AFA Day – la salute in movimento - promosso da Uisp e USL Toscana sud est: Sabato 25 maggio con ritrovo alle ore 15 al CAS Tortaia di Arezzo.

Tags: Play Pride