La Chimera Nuoto è quinta all’International SwimMeeting di Bolzano - Foto

. Inserito in Sport

La società aretina si è piazzata ai vertici della classifica, tra sessantadue squadre di tutto il mondo. A Bolzano sono arrivate sedici medaglie: ad emergere è stata Isabella Trojanis con tre ori e un argento

La Chimera Nuoto inizia in bellezza. La nuova stagione sportiva si è aperta al 22° International SwimMeeting di Bolzano e, tra sessantadue squadre provenienti da tutto il mondo, la società aretina è riuscita a piazzarsi al quinto posto della classifica finale in virtù di ben sedici medaglie (cinque ori, sei argenti e cinque bronzi). Il prestigio di questo piazzamento è testimoniato dalla presenza all’evento di numerosi atleti di nazionali italiane e straniere, compresi alcuni medagliati ai campionati del mondo e alle Olimpiadi come Fabio Scozzoli, Kelsi Dahlia o Kathleen Baker.

La Chimera Nuoto ha vissuto questa lunga trasferta con quasi quaranta atleti del settore giovanile provenienti dalle piscine di Arezzo e di Foiano della Chiana, a cui è stata fornita l’occasione di tornare a gareggiare dopo due mesi di soli allenamenti e di vivere le emozioni di un confronto di livello internazionale. Ad accompagnare questa squadra è stato lo staff tecnico al completo, con Marco Magara, Marco Licastro, Alberto Bertuccini, Angelo Solis Herrera e Adriano Pacifici che hanno assistito i ragazzi in ogni prova e che hanno così potuto registrare importanti miglioramenti cronometrici rispetto alla scorsa stagione.

La migliore del gruppo è stata Isabella Trojanis del 2003 che, nella categoria Juniores, ha vinto nei 50 dorso, nei 100 dorso e nei 100 delfino (in quest’ultima specialità ha conseguito il tempo per partecipare ai prossimi Campionati Italiani), arrivando poi seconda nei 100 stile libero. Matteo Vasarri del 2004 e Alessandro Tavanti del 2003 si sono invece spartiti ben nove medaglie nella categoria Ragazzi: il primo ha meritato l’oro nei 100 delfino, l’argento nei 100 dorso e il bronzo nei 50 stile libero, nei 100 stile libero e nei 100 rana, mentre il secondo ha colto l’oro nei 100 rana e l’argento nei 50 stile libero, nei 100 stile libero e nei 100 delfino. Gli ultimi podi sono merito dei più piccoli degli Esordienti A che, nati nel 2006 e alla loro prima esperienza in questa manifestazione, hanno trovato soddisfazioni con Fabio Ferrari (secondo nei 100 delfino e terzo nei 100 rana) e con Matteo Trojanis (terzo nei 100 delfino). Particolarmente positiva è risultata anche la prova di Eleonora Camisa del 2002 che, nella massima categoria degli Assoluti, ha gareggiato nelle finali di alcune specialità contro le grandi atlete americane e ha centrato i tempi per la qualificazione ai futuri Campionati Italiani nei 50 delfino, nei 100 delfino e nei 100 stile libero. «Il quinto posto all’International SwimMeeting - commenta Magara, - rappresenta un motivo di forte soddisfazione. Siamo partiti per Bolzano con una squadra ringiovanita e con tanti ragazzi alla loro prima esperienza in un contesto tanto importante, ma siamo comunque riusciti ad essere competitivi contro atleti di tutto il mondo e a cogliere tanti podi. Questi risultati devono essere uno stimolo a continuare a lavorare e ad impegnarci per far bene anche nei prossimi campionati regionali e nazionali».

Tags: Chimera Nuoto

Redazione Arezzo24

Redazione Arezzo24