Amministrative Terranuova, il centro destra lancia la sfida: “Noi siamo pronti. Saremo convincenti nel nostro progetto”

. Inserito in Speciale Elezioni 2024

Con una nota firmata dai responsabili del centrodestra, dal Pli di Terranuova Bracciolini, oltre a Massimo Mugnai, referente dell’associazione Unici e Uniti, è stata ufficialmente lanciata la sfida al centrosinistra in vista delle prossime amministrative dell’8-9 giugno.

Vari sono i punti toccati dall’attuale gruppo di minoranza in consiglio comunale e non sono, come ovvio, mancate le stoccate indirizzate all’attuale primo cittadino Sergio Chienni: “Se il governo centrale - scrivono - non avesse approvato il terzo mandato per i comuni al di sotto dei quindicimila abitanti, Terranuova inclusa, l’esperienza politica di Chienni si sarebbe conclusa con uno scadente esercizio negli ultimi anni senza aver trovato soluzioni efficaci alle problematiche dell’ordinaria amministrazione, ma soprattutto nella visione di Terranuova nel futuro. Chienni aveva tirato i remi in barca. Poi il sindaco uscente è sceso, o meglio, è stato risucchiato, nuovamente in campo non tanto per la forza di idee nuove, di cui ci sarebbe un disperato bisogno, ma a causa dell' inerzia politica del partito che lo esprime, incapace di fare a meno della sua notorietà che si è garantito negli ultimi anni”. In tanti, a detta di questa coalizione, vorrebbero facce nuove a governare il paese dopo molti anni con a capo il centro sinistra: “La società Terranovese è profondamente cambiata e noi pensiamo di poter essere quella alternativa capace di diventare forza di governo. Siamo sicuri che tanti cittadini vogliono che il Comune sia condotto da nuovi amministratori, da nuove idee, da nuove risorse. Dobbiamo essere in grado di leggere ed interpretare i tempi che stanno cambiando e interpretarli con nuove visioni e con velocità: al centro della nostra politica deve esserci il cittadino e non i soliti giochi di potere in cui si tutelano gli interessi di pochi e non si pensa più al benessere comune. La politica è prima di tutto un servizio e questo bisogna ricordarselo e ribadirlo con forza: il PD Terranuovese non lo ricorda più!”. Un progetto pronto a essere messo a disposizione dei cittadini che reputano convincente: “Abbiamo un progetto che proporremo alla comunità con un nostro candidato durante questa campagna elettorale e siamo sicuri che saremo convincenti; sapremo persuadere Terranuova che è tempo di cambiare e lo faremo con la forza delle nostre idee. Il nostro è un disegno di servizio che non vuole seguire strade percorse in passato da altri presunti amministratori di centrodestra, che hanno accettato la proposta di Chienni di far parte della sua amministrazione, senza neanche rivendicare le proprie idee e i propri valori di centrodestra. Noi siamo pronti! Cercheremo di conquistare l'amministrazione della nostra amata Terranuova con idee nuove e con un coerente impegno, facendo un appello anche alle forze politiche e civiche che ritengono sia giunto il momento di liberare Terranuova dal gioco della partitocrazia a targa PD".

Tags: Terranuova Bracciolini Elezioni amministrative

Massimo Bagiardi

Massimo Bagiardi

Giornalista pubblicista da 20 anni ho da sempre curato la passione per lo sport e in particolare per la Sangiovannese calcio che seguo con passione ogni Domenica e in tutte le occasioni dal lontano 1989.

Amo la musica anni 80, ho creato e gestisco forzasangio.it sito che parla del magnifico mondo azzurro

Speciale Elezioni 2024

12 Apr 2024 - di Redazione Arezzo24

Castelfranco Piandiscò, in campo Michele Rossi

È Michele Rossi, consigliere comunale del gruppo autonomo, il nuovo candidato a Sindaco del Comune di Castelfranco Piandiscò.