Misericordia di Arezzo: due nuovi mezzi a breve operativi

. Inserito in Sanità

Sabato scorso s’è svolta davanti alla Cattedrale di Arezzo l’inaugurazione e benedizione di due nuovi mezzi della Misericordia di Arezzo: una nuova ambulanza per gli interventi di soccorso in emergenza-urgenza e un nuovo automezzo attrezzato per il trasporto di infermi e disabili

Sobria e bella cerimonia svoltasi alla base della scalinata di fronte agli ingressi del Duomo di Arezzo.

La vita operativa dei due nuovi automezzi speciali in realtà comincerà tra qualche altro giorno, giusto il tempo strettamente necessario ad espletare le varie pratiche legali. Ma non c’è dubbio che già vederli fare buona mostra di sé in una giornata invernale dal tepore e dai colori inconsueti riscalda anche il cuore, specie al pensiero dell’impiego cui verranno destinate queste moderne dotazioni su ruote, a vantaggio di tutta la nostra cittadinanza.

Presenti alla cerimonia molti illustri ospiti, che a più voci l’hanno condotta, tra cui l’Arcivescovo della Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro sua eccellenza Monsignor Riccardo Fontana; l’assessore alle Politiche sociali nonché vicesindaco del Comune di Arezzo avv. Lucia Tanti, per l’occasione in rappresentanza dell’intera Giunta (assente il sindaco Alessandro Ghinelli per gravi ragioni familiari); il dr. Pierluigi Rossi, già presidente della Fraternita dei Laici di Arezzo e candidato al prossimo governatorato della Misericordia di Arezzo; il Com.te Domenico Giani, presidente del collegio probivirale della Misericordia di Arezzo – ricordiamo il suo ruolo di responsabile della sicurezza del Santo Padre, ricoperto ininterrottamente in Vaticano sotto tre Papi, fino a pochissimo tempo or sono (ndr) –; il correttore spirituale della Misericordia di Arezzo padre Francesco Bartolucci; il governatore “uscente” della Misericordia di Arezzo Antonio Bilotta (come ha lui stesso ricordato, questo suo ultimo mandato ha vissuto la ventura di dover durare fino a cinque anni invece dei canonici quattro, causa il rinvio delle elezioni del Magistrato impedite dalle varie restrizioni anti-COVID (elezioni che a proposito sono ormai in procinto di tenersi tra poco più di due settimane – ndr); i maggiori esponenti dell’agenzia di crowdfunding “Eventi Sociali - muoversi e non solo” dedita al reperimento dei fondi per sostenere l’attuazione dei progetti di messa in opera dei nuovi mezzi in uso alla Misericordia di Arezzo, tra i quali il titolare Enzo Maggini e il direttore commerciale Luca Biagiotti. Con loro alcuni degli imprenditori inserzionisti, che sanno così di poter non solo far circolare l'immagine del proprio prodotto-servizio applicata alle superfici esterne di questi automezzi ma anche di partecipare in questo modo a un'opera dalle particolari connotazioni sociali e umanitarie.   

I molti volontari della Misericordia di Arezzo nelle loro tenute giallo-ciano hanno sottolineato con la loro partecipazione il calore affettivo reciproco tra la Misericordia di Arezzo e tutta la nostra città, una tradizione antichissima che si rinnova di continuo e che ha contraddistinto in molti modi particolari proprio questo terribile periodo COVID, purtroppo ancora di estrema attualità.

Tags: Misericordia di Arezzo

Romano Barluzzi

Romano Barluzzi

Highlander dalle molte vite, tra cui ne spiccano due - da tecnico sociosanitario e da istruttore subacqueo - coltivo con inguaribile curiosità la passione per i mestieri più a rischio d'estinguersi, perciò mi ostino a fare il giornalista.