Ampliamento Podere Rota, Capecchi e Veneri vogliono vederci chiaro

. Inserito in Regione Toscana

Interrogazione di Fratelli d’Italia alla Regione e all’assessore Monni. “Grande perplessità per l’ampliamento della discarica per i rifiuti speciali, perché c’è una situazione di contaminazione che va approfondita”.

Presenteremo un’interrogazione alla Regione e all’assessore Monni perché vogliamo capire se la discarica di Podere Rota chiude o se, invece, cambia semplicemente la classificazione dei rifiuti che vi vengono stoccati. Il progetto, con l’eventuale ampliamento, è quello di trattare in discarica rifiuti speciali, che in realtà sono rifiuti ordinari che ricevono una classificazione diversa dopo un determinato trattamento. Grande perplessità, dunque, per l’ampliamento della discarica di Podere Rota per i rifiuti speciali perché c’è una situazione di contaminazione che va approfondita. La discarica, tra l’altro, è oggetto di uno dei progetti presentati nell’ambito del nuovo Piano regionale dei rifiuti” dichiarano i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Alessandro Capecchi, vicepresidente della Commissione Ambiente e Territorio, e Gabriele Veneri.

Altra proposta, secondo noi perdente nei confronti del mercato, è quella di realizzare nella discarica un impianto di smaltimento dei Rae (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche). Un impianto che a medio/lungo termine, dopo aver bruciato soldi pubblici, non risulterà assolutamente conveniente visto che il metodo scelto non sarà adeguato a sostenere i costi, e visto che il quantitativo previsto è insufficiente a garantire la redditività economica del progetto” sottolineano Capecchi e Veneri.

Tags: Podere Rota Gabriele Veneri Alessandro Capecchi