Gemellaggio con Château-Chinon, il Comune di Cortona plaude al rinnovato slancio

. Inserito in Politica

"L’Amministrazione comunale di Cortona - recita una nota proveniente dalla segreteria del Sindaco - è lieta di constatare che il gemellaggio con la cittadina francese di Château-Chinon è in piena ripresa, ritrovando un concreto slancio, grazie soprattutto al nuovo consiglio direttivo formato dalla presidente Silvia Tiezzi e dal vice presidente Carlo Umberto Salvicchi, che stanno dando un impulso decisivo verso la realizzazione di vari progetti culturali e turistici tra le due cittadine.

Ambedue le cittadine hanno una storia millenaria, vantando un’origine gallo-romana quella francese, etrusca quella italiana, proseguita con una splendida storia medievale in cui Château-Chinon ha visto il suo massimo splendore. Anche dal punto di vista topografico le due cittadine sono situate in una collina dominante una splendida campagna. Molte similarità che sono state foriere d’ispirazione per la costituzione del gemellaggio che è ormai attivo dal 1962 e nacque grazie a un’idea di alcuni cittadini cortonesi e François Mitterand che, prima di diventare Presidente della Repubblica francese, visitò e soggiornò a Cortona varie volte. A cadenza biennale, i rappresentanti delle due città si visitano reciprocamente in una cornice che in passato ha visto la realizzazione di vari progetti e azioni congiunte. In particolare, per il 2020 a luglio, in occasione della visita di una rappresentanza cortonese, Château-Chinon ha previsto un omaggio all’Italia dal titolo “Ciao amore, Ciao” con l’esecuzione di brani del grande artista Luigi Tenco eseguiti nell’ambito del festival Traverse des Indes.

Il Sindaco Luciano Meoni e l’Amministrazione comunale tutta, sarà a fianco di questa iniziativa dando il proprio supporto per un ulteriore sviluppo del rapporto di amicizia tra Cortona e Château-Chinon".

Tags: Cortona gemellaggio Château-Chinon