Terza corsia A1, Ceccarelli: "Tutto congelato dopo la revoca della concessione autostradale da parte dello Stato"

. Inserito in Mobilità

Terza corsia A1-Valdarno, Vadi (Pd): "La risposta dell’Assessore Ceccarelli conferma le nostre preoccupazioni, dal momento del procedimento di revoca della concessione da parte del Governo, non si hanno notizie certe sul procedere delle attività"

L'interrogazione chiedeva alla Giunta regionale lo stato dell'arte su questi interventi infrastrutturali che il Valdarno attende da molti anni e che sono importanti per la viabilità, l'economia del fondovalle

Dopo il crollo del ponte Morandi a Genova e l’avvio del procedimento di revoca della concessione autostradale da parte dello Stato, non è stato possibile approfondire nel concreto con società autostrade gli ulteriori aspetti preliminari all’intesa Stato – Regione, per l’approvazione del progetto definitivo della Tratta Incisa – Valdarno. E’ questo quanto si evince dalla risposta fornita oggi in Consiglio regionale all’interrogazione con cui la consigliera regionale valdarnese Valentina Vadi chiedeva alla giunta regionale maggiori informazioni in merito ai lavori per la realizzazione della terza corsia dell'autostrada A1", dal casello di Incisa a quello del Valdarno, alle opere connesse e funzionali al tratto autostradale per i Comuni di San Giovanni Valdarno, Figline Incisa e Terranuova Bracciolini  e alla bretella Coste Casello, per il quale era già stato individuato, nel gennaio 2018, un finanziamento tra Regione, Cipe e Comune di Terranuova Bracciolini. La risposta della Giunta  dell'assessore Ceccarelli - ha commentato la consigliera Vadi - è precisa e puntuale, ma rimane la preoccupazione di fronte alla evidenza che per il momento l'iter per la realizzazione della terza corsia è congelato e, con questo, anche le opere connesse e funzionali che avrebbero una importante ricaduta per tutto il Valdarno.

QUI SOTTO IN DETTAGLIO LO STATO DELLE TRATTE INTERESSATE DAI LAVORI

Tratte Barberino del Mugello - Firenze Nord e Firenze Sud - Incisa Valdarno.

Proseguono i lavori autostradali, in particolare per la tratta Barberino del Mugello - Firenze nord sono stati realizzati lavori per circa il 55 % e la loro conclusione è prevista per la metà del 2021, mentre per Firenze Sud - Incisa sono in corso lavori per il lotto nord e quota parte del lotto 2 di San Donato. Autostrade sta predisponendo la gara d'appalto per affidare i lavori del lotto Sud e per la parte rimanente del lotto 2. Lo stato di avanzamento è dell' 11% e la conclusione dei lavori è ipotizzata per la fine dell'anno 2020.

Tratta Firenze Nord - Firenze Sud. I lavori autostradali sono praticamente conclusi, mentre sono ancora in corso cli perfezionamento e realizzazione alcune opere collaterali all'autostrada. Tra queste le opere più significative ancora da realizzare sono il parcheggio di Certosa e la sistemazione del parcheggio di Osmannoro.

Tratta Incisa - Valdarno. La Giunta Regionale fin dall'avvio del procedimento di intesa Stato Regione, da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti su indicazione di Autostrade per l'Italia, ha coinvolto tutti i soggetti interessati in vari incontri per avere un confronto e per individuare soluzioni che potessero soddisfare le esigenze degli Enti e della Regione e del soggetto attuatore. In tali incontri sono state condivise molte esigenze e espresse dal territorio, funzionali e connesse all'opera autostradale. Per alcune ultime richieste sono ancora in corso gli approfondimenti. Nello scorso mese di maggio si è svolta la prima riunione della Conferenza dei Servizi presso il Ministero, e si stanno creando le condizioni affinché si possa convocare una nuova seduta della Conferenza dei Servizi per l'approvazione del progetto definitivo.

 

Tags: Mobilità

Redazione Arezzo24

Redazione Arezzo24