Green pass obbligatorio sul trasporto pubblico: 80 verificatori in più per Autolinee Toscane

Massima collaborazione con le forze dell’ordine. Dal 6 dicembre green pass obbligatorio sul trasporto pubblico.

. Inserito in Mobilità

Da lunedì 6 dicembre per utilizzare il trasporto pubblico locale in tutta la Toscana (come in tutta Italia) sarà necessario il green pass “semplice”. Lo stabilisce il nuovo decreto che prevede l’obbligo del certificato verde anche per i bus sia urbani che extraurbani.

Secondo quanto previsto dalla recente normativa, che punta a ridurre la diffusione e il contagio da Covid-19, per utilizzare il servizio è necessario essere in possesso del green pass, documento ottenibile dopo il vaccino, con un tampone o a seguito di una guarigione da Covid.

Le Prefetture di tutta la Regione hanno indicato che i controlli sul possesso del green pass saranno effettuati dalle forze dell’ordine a campione su tutta la rete regionale.

Autolinee Toscane, come richiesto dalle Prefetture, per supportare il lavoro delle forze dell’ordine, metterà in campo numerosi nuovi controllori su tutta la Toscana (si parte da lunedì con 80) che, oltre a verificare il possesso del titolo di viaggio, chiederanno il possesso del green pass. L’assenza o il rifiuto a esibirlo non consente l’accesso ai mezzi e comporterà l’eventuale richiesta di intervento delle forze dell’ordine, le quali potranno applicare una sanzione amministrativa che va da 400 a mille euro.

Oltre a questo, continuano le attività di Autolinee Toscane per rendere sicuri i mezzi e il servizio, attualmente previsto con l’80% della capienza consentita.

Tutti i bus della Toscana, prima di entrare in servizio, vengono puliti ed igienizzati. In ogni mezzo sono presenti dispenser gel, avvisi, informazioni, grafiche con indicazioni sui corretti comportamenti da seguire. E ricordiamo che è obbligatorio indossare a bordo la mascherina. Confidiamo nella piena collaborazione di tutti i passeggeri.

Tags: Autolinee Toscane green pass