×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 371

Anci ha aperto un bando per le Botteghe della Salute che riguarda anche il Valdarno

. Inserito in Lavoro

E’ uscito un bando per il Servizio Civile Regionale promosso da Anci che riguarda il progetto “Botteghe della Salute” rivolto a 220 giovani in Toscana.

Il sevizio della Regione Toscana denominato “Botteghe della Salute” si propone di consentire ai cittadini che vivono in luoghi di maggior disagio (quali le zone montane, isole e periferie delle grandi città) di accedere con più facilità e semplicità alla rete di servizi pubblici (servizi sanitari, sociali e di pubblica utilità).
La rete delle Botteghe della Salute si propone di facilitare l’accessibilità ai servizi pubblici e di rilevanza pubblica secondo un modello nel quale non sono le persone che devono raggiungere i servizi ma sono i servizi che si avvicinano alle persone.

Tale modalità di erogazione dei servizi potrà avvenire anche attraverso l’attivazione di strutture mobili che, con il riadattamento di automezzi sottoutilizzati o inutilizzati, il coinvolgimento attivo del terzo settore ed una regia forte dell’Ente Locale e della Zona Distretto, possono migliorare l’accessibilità delle persone alla rete dei servizi. Questo approccio,caratterizzato da operatori attivi sul territorio, con una presenza “fuori ufficio e fuori orario”, rappresenta una nuova frontiera per i servizi di cittadinanza, che si propone di aumentare le possibilità per le persone in condizioni di vulnerabilità sociale e/o ambientale di esprimere i propri bisogni anche al di fuori dei consueti perimetri del sistema tradizionale dei servizi. Il progetto riguarda anche il Valdarno inserito insieme alla zona del Casentino. In questo progetto è previsto il coinvolgimento di 19 volontari di cui 17 nella zona del Valdarno.

I comuni coinvolti nel progetto sono: Circolo di Moncioni a Montevarchi, Distretto Sanitario di Pergine Valdarno, Comune di Bucine, Palazzo Comunale di Castelfranco-Piandiscò, Sede Consiglio Comunale di Castiglion Fibocchi, Uffici Palazzo Comunale di Cavriglia, Palazzo Comunale di Montemignaio.
E' prevista anche una Bottega della Salute Mobile nel Valdarno.

E' possibile presentare domanda fino alle ore 14 del 1° febbraio 2019.
Possono presentare la propria candidatura i giovani che, alla data di presentazione della domanda, sono in possesso di questi requisiti: età compresa fra 18 e i 29 anni (compiuti); giovani regolarmente residenti o domiciliati in Toscana per motivi di studio propri o per motivi di studio o di lavoro di almeno uno dei genitori; persone non occupate, inattive o disoccupate, in possesso di idoneità fisica e che non abbiano riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo. I requisiti di partecipazione, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio. 
Possono partecipare coloro che stanno frequentando un qualunque corso di studi. Non possono presentare domanda i giovani che abbiano svolto o stiano svolgendo il Servizio Civile regionale o nazionale in Toscana o in altra regione o che abbiano avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.
La domanda, corredata dal curriculum vitae (datato e firmato in forma autografa), può essere presentata esclusivamente on-line attraverso il sito di Giovanisì della Regione Toscana www.giovanisi.it