Sboccia la primavera del Passioni Festival: evento con Ascanio Celestini

. Inserito in Eventi e Cultura

Ultima tappa del circuito invernale 2018/2019 della kermesse con il reading “L'Armata dei senzatetto” assieme a Giovanni Albanese. Appuntamento, ad ingresso libero, al Circolo Artistico di Corso Italia questa domenica 24 marzo alle 21. Già in cantiere il Passioni estivo 2019

Due botti per il gran finale: Ascanio Celestini e Giovanni Albanese chiudono l'Arezzo Passioni Festival Winter 2018/2019. Appuntamento con il reading “L'armata dei senzatetto” domenica 24 marzo 2019, alle ore 21, nel salone del Circolo Artistico di Arezzo, in Corso Italia. Un regalo per la città di Arezzo e i fan del Passioni festival: l'evento è ad ingresso libero.

Cala così il sipario sul circuito invernale della kermesse promossa da Marco Meacci e Mattia Cialini, iniziata al cinema Eden di Arezzo lo scorso autunno con la proiezione del film Zen sul Ghiaccio sottile e che proprio all'Eden ha vissuto la sua penultima e partecipatissima tappa con il film “C'è tempo” alla presenza del regista Walter Veltroni. Una cavalcata lunga mesi e costellata di successi come le serate al Circolo Artistico con Marco Malvaldi, Marco Bianchi e Tommaso Labate, quella alla Feltrinelli Point con Maurizio De Giovanni e quella alla Casa dell'Energia con Wu Ming. Un grande risultato ottenuto anche grazie alla collaborazione con i partner Atlantide Adv, la Feltrinelli Point di Arezzo, Nuova Energia, Estra, Sabot, hotel Vogue e ristorante La Pieve.

Sale, quindi, l'attesa per la conclusione della manifestazione al Circolo Artistico. Ci sarà Ascanio Celestini, attore e regista pluripremiato, uno dei maggiori esponenti del cosiddetto “teatro di narrazione”. Eppure, affibbiargli un'etichetta appare riduttivo. Con lui ci sarà inoltre l'artista Giovanni Albanese: i due hanno realizzato “L'armata dei senzatetto”, un libro che al Passioni Festival sarà interpretato in versione reading. Ironia irriverente, paradossi ma anche satira feroce. Giovanni Albanese da anni accumula oggetti selezionati e raccolti presso officine, sfasciacarrozze e mercatini dell’usato. L’assemblaggio di questi scarti ha generato una piccola “armata” di improbabili creature “senza dimora”, protagoniste di storie che vengono raccontate attraverso le parole di Celestini, con fantasia e curiosità. Un'occasione per entrare, dalla porta della finzione di questi oggetti che si animano, nell'attualità dell'Italia di oggi, affrontandone le tematiche cruciali.

E se con “L'armata dei senzatetto” si chiude il Passioni Winter, quello estivo è alle porte. Gli organizzatori sono già al lavoro per allestire la settima kermesse tra grandi ospiti, spettacoli, letteratura e musica.

Tags: Arezzo Passioni Festival