"Uno, nessuno e centomila", la raccolta dei libri procede a pieno ritmo

. Inserito in Eventi e Cultura

Mille libri: ad un mese dall'apertura del centro di raccolta di Castiglion Fiorentino, in Corso Italia 60, è questo il numero dei volumi raccolti. "Uno, nessuno e centomila", l'iniziativa che ha come protagonista il libro, ha preso il via lo scorso 27 giugno e vedrà il suo clou nel mese di settembre, nei giorni 26 e 27, quando le piazze del centro storico diventeranno delle "librerie a cielo aperto" dove si potranno acquistare i volumi al prezzo di un euro

Il ricavato sarà destinato alla valorizzazione della Biblioteca comunale proseguendo, quindi, il progetto del suo potenziamento. Non potranno essere donati: libri scolastici, enciclopedie (e/o altra documentazione in serie), riviste e giornali, testi danneggiati e logori. La donazione potrà essere effettuata da residenti nel Comune di Castiglion Fiorentino. Il materiale accettato in regalo dalla biblioteca non potrà essere reclamato dal donante e non sussisterà alcun obbligo, da parte dell'amministrazione comunale, nei confronti del donatore.

"Ogni piazza sarà caratterizzata da un genere letterario e si trasformerà, per l'occasione, in una grande libreria a cielo aperto. 'Piazze del Sapere', dove i castiglionesi e non solo potranno incontrarsi, scambiare opinioni e trascorrere una giornata all'insegna della lettura. Le piazze saranno animate da artisti grazie alla collaborazione al progetto di Sosta Palmizi e del Teatro Nunc", dichiara l'assessore alla cultura Massimiliano Lachi.

Fino a settembre è possibile portare i libri e quindi partecipare attivamente all'idea culturale ogni martedì e giovedì dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 in Corso Italia 60.

Tags: Castiglion Fiorentino Massimiliano Lachi libri