Girl's Day, l'iniziativa di Confartigianato per valorizzare la Festa della Donna

. Inserito in Economia

Ragazze in azienda insieme a imprenditrici per superare le differenze di genere

Confartigianato Arezzo festeggia anche quest'anno l'8 di marzo con l'iniziativa "Girl's Day" e rivolta alle studentesse delle scuole medie.  “E' un'iniziativa – spiega Erminia Romagnoli, presidente del gruppo Donne Impresa di Confartigianato Arezzo – che si ripete ormai da alcuni anni e che rappresenta un modo concreto, non stereotipato e non superficiale di festeggiare l'8 di marzo e di riflettere e far riflettere sul suo significato.

Grazie a Girl's Day un gruppo di ragazze che frequentano la seconda media hanno l'opportunità di stare accanto per una mattinata ad una donna imprenditrice o ad una donna manager e vedere da vicino cosa significa.

E' il nostro modo di dare un contributo a superare un gap psicologico che ancora esiste ed è radicato, quello secondo cui le donne non sono adatte per guidare le aziende e particolarmente non lo sarebbero per aziende di comparti che vengono ritenuti tipicamente maschili. Noi facciamo vedere, in concreto, che questo non è vero, e che le donne riescono benissimo in tutte le attività, non ci sono eccezioni legate alla tipologia di impresa o al settore nel quale l'impresa opera.

Insomma – continua Romagnoli – vogliamo andare oltre le mimose, che pure hanno un significato importante, e aiutare le ragazze a superare gli scogli che ancora esistono verso la parità di genere, offrendo loro un'esperienza che può essere utile anche per progettare il loro futuro.”

 

Quest'anno le ragazze coinvolte sono 12 e sono le alunne della classe 2F della Scuola Media Margaritone che sono state divise in gruppi presso le seguenti imprese associate di Arezzo: B&B Antiche Mura con l'imprenditrice Barbara Lancini, Deltaclima con Simonetta Senatori, Arredamenti Caneschi con Cinzia Caneschi.

 

“Tutte le aziende interessate a Girl's Day – spiega Erminia Romagnoli - hanno in comune il fatto di essere guidate da donne o comunque vedono le donne in ruoli di grande responsabilità anche in settori che possono sembrare non tipicamente femminili.

Stando vicino alle imprenditrici le ragazze sperimentano non soltanto come le donne possono realizzarsi in ambito imprenditoriale, ma anche come organizzano il loro lavoro quotidiano e la passione con cui lo fanno.

La dimensione artigianale delle nostre imprese ha fornito inoltre alle ragazze spunti di riflessione sulle strette relazioni interpersonali che si instaurano tra colleghi che fanno dell'azienda una seconda famiglia e sulla storia personale di donne che hanno scelto di mettersi in gioco in prima persona”.

 

Le ragazze sono state accompagnate dai tassisti Confartigianato che hanno messo a disposizione i loro mezzi gratuitamente per le trasferte nelle imprese

Girl's Day è giunta al 5° anno e rientra tra le attività del gruppo Donne Impresa. Sponsor anche per quest'anno l'azienda Prosperine di Subbiano specializzata nella produzione di scarpe da donna ed in particolare di ballerine.

Alla cerimonia finale dell'8 Marzo di questa mattina, hanno partecipato le imprenditrici e le ragazze che hanno raccontato questa esperienza insieme alle insegnanti che le hanno accompagnate e alla presenza della Dirigente Scolastica Prof.ssa Silvana Valentini.

Tags: Confartigianato 8 marzo