Il Comune di Monte San Savino investe in opere pubbliche il ricavato della vendita delle quote Aisa spa

. Inserito in Economia

 

Il 31 ottobre scorso si è conclusa la procedura di gara iniziata dal Comune di Monte San Savino nei primi mesi del 2018 per la vendita di 3.086 azioni di AISA SpA,

pari all’1,16% del capitale sociale, per un controvalore complessivo di 77.150 Euro.

 

E’ questo il risultato della ricognizione effettuata dal Comune di Monte San Savino a seguito delle disposizioni della cd “Legge Madia”, per la quale devono essere cedute o liquidate le partecipazioni di società che non risultano effettivamente utili all’interesse dell’ente pubblico.

 

 “Questa vendita è un risultato per nulla scontato – dichiara l’assessore alle Società Partecipate Nicola Meacci - dato che siamo il primo comune e per ora l’unico a concludere la procedura di gara e già in passato le quote di Aisa spa erano state messe all’asta, ma nessuno aveva manifestato interesse all'acquisto.  Tra l’altro il bonus che ad oggi il Comune di Monte San Savino incamera avrebbe potuto un domani trasformarsi in una mera liquidazione priva di valore economico o addirittura diventare un onere passivo in base all’andamento della società, che praticamente tutti i comuni hanno in programma di dismettere”.

 

E’ stata dunque Estra spa ad aggiudicarsi le azioni di AISA SpA, che ha come attività residua la gestione amministrativa e contabile della partecipazione del 6,81% in SEI Toscana.

 

“L’acquisizione è conforme e coerente alla scelta di Estra – ha dichiarato il Presidente Francesco Macrì - di entrare nell’attività di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, importante per la crescita ed il rafforzamento del Gruppo nell’ottica di svolgere in misura crescente il ruolo di multiutility”.

 

 “La cessione è conforme e coerente anche agli obiettivi dell’Amministrazione Comunale di Monte San Savino – continua l’Assessore Meacci – che intende razionalizzare le partecipazioni esterne, ma senza rinunciare al proprio ruolo come ente pubblico nell’interesse della collettività. In pratica abbiamo venduto delle quote ad una società di cui il Comune di Monte San Savino è socio indiretto”.

 

Il comune di Monte San Savino resta infatti socio per circa il 3% della società Coingas spa con sede ad Arezzo che è tra le tre società fondatrici del gruppo Estra, insieme a Consiag S.p.a. con sede a Prato e Intesa S.p.a. con sede a Siena.  A fine 2017 è entrata a far parte della compagine azionaria di Estra anche Multiservizi spa di Ancona a capitale pubblico. Risultano così soci indiretti di Estra oltre al Comune di Monte San Savino altri 142 Comuni delle province di Ancona, Arezzo, Firenze, Grosseto, Macerata, Pistoia, Prato e Siena. 

Coingas spa ha già conferito al Comune di Monte San Savino per il corrente anno 2018 dei dividendi pari a 93.740 Euro circa che sono andati ad implementare il bilancio comunale.  Coingas ed Estra forniscono inoltre importanti sponsorizzazioni sia per la Stagione Teatrale che per il Festival Musicale Savinese.

 

I 77.000 Euro recentemente incamerati dal Comune di Monte San Savino vengono immediatamente reimpiegati attraverso le variazioni di bilancio coprendo una larga fetta del progetto di riqualificazione e completamento dei marciapiedi e dei parcheggi intorno alle mura castellane, consentendo di liberare risorse per ulteriori investimenti in opere pubbliche.

 

Tags: Monte San Savino

Redazione Arezzo24

Redazione Arezzo24