Effetto Coronavirus: la convenzione tra comune ed Enel siglata per via digitale

. Inserito in Economia

Protocolli per la sicurezza preventiva relativi al Coronavirus interni ad Enel Spa, impediscono la presenza fisica dei vertici dell'azienda a Cavriglia: niente evento pubblico, firma digitale: nulla cambia, il documento segna un passo storico per le aree a ridosso della zona mineraria

La convenzione tra Enel e Comune di Cavriglia che permetterà di cantierizzare fin da subito una serie di opere strategiche sui confini dell'area mineraria verrà siglata per  via telematica, non più al Mine con un evento pubblico.

Protocolli per la sicurezza preventiva relativi al Coronavirus interni ad Enel Spa, hanno infatti impedito ai vertici dell'azienda di muoversi dalle proprie sedi e di conseguenza di concerto con l'amministrazione comunale di Cavriglia è stato deciso di siglare comunque la convenzione ma per via digitale giovedì 27 febbraio, mentre la data per la presentazione dei progetti alla comunità verrà ufficializzata nei prossimi giorni, quando la situazione relativa al Covid-19 sarà più chiara.

Nella sostanza comunque nulla cambia, il documento verrà siglato e segnerà un passo storico per una serie di aree a ridosso della zona mineraria che diverranno fruibili al pubblico.

Entrando nello specifico, numerosi sono gli interventi previsti: innanzitutto l'accordo concerne un importante stralcio del collegamento tra la Ciclopista dell'Arno ed il Comune di Gaiole: Enel infatti realizzerà per intero il tratto che attraversa l'attuale area mineraria da Santa Barbara fino al futuro Parco dello Sport. Il risultato futuro sarà una lunga pista ciclopedonale che collegherà l’Arno fino al Chianti.

Questo però non è l'unico tratto ciclo-pedonale coinvolto nella convenzione: nell'accordo infatti è prevista la realizzazione del collegamento diretto, interamente nuovo, tra Meleto e la zona di Carossi fino all'area industriale di Bomba, destinato ad un utilizzo sportivo e turistico.

Tra le novità previste dalla convenzione, estremamente importante è anche il recupero della strada che congiungerà Massa Sabbioni con Le Corti, una viabilità antichissima, esistente fin dal periodo romano, da oltre trent'anni sconnessa a causa delle escavazioni minerarie; il progetto che finalmente permetterà di restituire alla comunità la fruibilità di una via molto importante, sarà finanziato interamente da Enel.

L'altra arteria che nascerà grazie all’accordo sarà quella del collegamento, curato ancora direttamente da Enel, tra la zona industriale di Bomba e Meleto, attraverso l'adeguamento carrabile ed asfaltato di un vecchio percorso sterrato.

Poi una novità fondamentale e straordinaria del documento siglato da Comune ed Enel sarà quella riguardante l'intervento che permetterà di aumentare la sicurezza dell'ex discarica di Tegolaia: l'accordo prevede infatti che parte delle terre di scavo derivanti dai lavori di riqualifica dell'ex area mineraria, saranno utilizzate per la realizzazione del capping dell'ex discarica di Rsu di Tegolaia, vera e propria opera propedeutica ai lavori di bonifica della stessa.

Enel contemporaneamente effettuerà importanti interventi di regimazione idraulica nell'area compresa tra il futuro lago di Castelnuovo e l'area di Bellosguardo con la realizzazione di un lago di 20mila metri cubi con funzione di laminazione delle acque meteoriche.

Comune di Cavriglia ed Enel infine collaboreranno per promuovere un ulteriore sviluppo di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili nel territorio dell'ex area mineraria non interessato direttamente da questi lavori.

Questo accordo rappresenta un passo storico per il nostro futuro. I lavori dell’ex area mineraria finalmente stanno prendendo il via. Abbiamo sempre creduto che questa zona rappresenti una risorsa per il Comune di Cavriglia e per l’intero territorio del Valdarno - ha commentato il Sindaco di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni -. Per la nostra Amministrazione la firma del 27 febbraio ufficializza un percorso avviato negli scorsi anni che migliorerà la quotidianità della comunità con nuove strade, aumenterà il turismo ecosostenibile con i percorsi ciclopedonali, faciliterà ancora l'insediamento di impianti di energia rinnovabile e permetterà il primo grande passo per la bonifica della discarica di Tegolaia, un risultato eccezionale.

L’area, prima dell’esaurimento del bacino lignitifero risalente a oltre 20 anni fa, per decenni è stata il cuore pulsante dell’economia valdarnese ma il suo futuro può essere altrettanto prezioso attraverso una diversa forma di valorizzazione. Finalmente si volta pagina, non importa se per il momento non potremo festeggiare con un evento pubblico insieme alla nostra comunità, per adesso la cosa fondamentale è che si parta con i lavori, avremo tempo per organizzare un bell'evento insieme alla nostra gente”.

Tags: Enel Cavriglia Santa Barbara