Tre nigeriani espulsi ed accompagnati dalla polizia al centro di permanenza e rimpatrio

. Inserito in Cronaca

Uno di questi aveva partecipato alla rissa di saione dell’estate 2017

Nei giorni scorsi, al termine di mirati servizi volti al rintraccio di cittadini extracomunitari irregolari, personale della Polizia di Stato della Questura di Arezzo ha provveduto ad accompagnare presso il Centro di Permanenza e Rimpatrio di  Palazzo S. Gervasio (Potenza) 3 cittadini nigeriani già gravati da provvedimento di espulsione e da numerosi precedenti penali.
Uno di questi, O.J. di 26 anni, risultava anche aver partecipato alla maxi-rissa verificatasi nel quartiere Saione nell’agosto dello scorso anno oltre a avere anche precedenti per spaccio di stupefacenti, riciclaggio, favoreggiamento alla prostituzione e resistenza a P.U.

Anche gli altri due connazionali accompagnati al centro risultano essere gravati da numerosi precedenti per rissa, spaccio di stupefacenti e resistenza a P.U.
Tutt avevano tentato più volte di permanere sul territorio nazionale invocando la protezione internazionale che però, al termine del previsto iter, era stata rigettata dai competenti organismi preposti.

I 3 nigeriani in questo momento si trovano pertanto presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Palazzo S. Gervasio in provincia di Potenza, da dove, al termine delle procedure di identificazione con il Paese di origine, saranno rimpatriati.

Tags: Polizia

Redazione Arezzo24

Redazione Arezzo24