Licenza revocata, Vincenzo fa lo sciopero della fame: "Due pesi e due misure" Ar24Tv

. Inserito in Cronaca

Quarto giorno di protesta per Vincenzo Concialdi, l’ex ambulante che manifesta contro la revoca della sua licenza da operatore: "Dopo 35 anni il Comune mi ha revocato la concessione. Ho fatto ricorso anche al presidente della Repubblica".

Una querelle iniziata anni fa a causa dell'indisponibilità dell'ambulante ad adattarsi alla decisione di uniformare le strutture espositive dei mercatini di Natale di piazza San Jacopo e piazza Risorgimento. Concialdi le contestò duramente, sostenendo che quelle strutture non fossero a norma.
Da allora è iniziato un lungo contenzioso amministrativo contro l'amministrazione comunale. Da sabato scorso, con l'inizio della Città del Natale, ha parcheggiato il suo furgone davanti alla prefettura di Arezzo e ha iniziato uno sciopero della fame.

Tags: Giuseppe Concialdi sciopero della fame

Massimo Gianni

Massimo Gianni

giornalista iscritto all’Ordine dal 1988, collabora con testate giornalistiche televisive e radiofoniche.