Maxi rissa alla Festa dell'Uva, spunta anche un coltello. Scattano le denunce

. Inserito in Cronaca

Nella prima serata di ieri, a Subbiano, in concomitanza con la locale “Festa dell’uva”, si è verificata una rissa posta in essere da una ventina di giovani, tra minorenni e maggiorenni, i quali si sono fronteggiati presumibilmente per futili motivi e nel corso della quale un ventenne ha riportato lesioni fortunatamente non gravi.

I residenti della zona, impauriti dalla situazione, hanno allertato immediatamente il 112 e la centrale operativa della compagnia di Arezzo ha inviato 3 pattuglie di Carabinieri che, intervenuti nell’immediatezza, sono riusciti a fermare due giovani del luogo che si stavano fronteggiando, uno dei quali è stato trovato successivamente in possesso di un coltello di genere proibito, subito sequestrato.
Gli accertamenti, esperiti con celerità dagli uomini dell'Arma e le testimonianze rese da chi ha assistito all’episodio, hanno permesso, al momento, di identificare altri 3 ragazzi, uno dei quali aveva riportato lesioni allo zigomo a seguito di un pugno sferrato al volto.
Le indagini proseguono anche con la visione delle immagini di videosorveglianza della zona, che si spera possano consentire di individuare ed identificare ulteriori responsabili e conseguentemente riferire alle competenti Procura della Repubblica di Arezzo e Procura della Repubblica per i minori di Firenze.
I 5 ragazzi, tutti italiani tranne un cittadino extracomunitario e tre dei quali minorenni, sono stati tutti denunciati in stato di libertà per il reato di “rissa” e quello trovato in possesso di un coltello anche per “porto abusivo di arma od oggetti atti ad offendere".

Tags: Carabinieri Subbiano