Coronavirus, cambiano le regole per lo spostamento: ecco il nuovo modulo. Multe da versare subito

. Inserito in Cronaca

Sono passate poche ore dall'ultimo modulo di autocertificazione ed ecco che con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di altre disposizioni, il testo per certificare gli spostamenti cambia ancora. Italiani sconcertati. Il download del nuovo modulo

L'annuncio direttamente dal capo della Polizia, Franco Gabrielli. Il nuovo modulo prevede, oltre alla dichiarazione di non essere sottoposti alla quarantena e di non essere positivo, anche la consapevolezza delle misure disposte dal governo nazionale e di eventuali provvedimenti adottati dai presidenti delle Regioni coinvolte in eventuali spostamenti nel territorio. Nel modulo l'elenco di tutta una serie di situazioni di necessità per cui è consentito lo spostamento: il rientro dall'estero, le denunce di reati, gli obblighi di affidamento di minori, l'assistenza a congiunti o persone con disabilità. Le sanzioni: il decreto approvato dal governo ha valore retroattivo, sostituisce la denuncia per la violazione dell’articolo 650 del codice penale (inosservanza di un provvedimento dell’autorità) con la sanzione amministrativa che va da 400 a 3.000 euro, con obbligo di versare subito la somma. Per chi viola la quarantena pur essendo risultato positivo al coronavirus, è previsto «l’arresto da 3 mesi a 18 mesi e ammenda da euro 500 ad euro 5.000».

Tags: Coronavirus modulo

Guido Albucci

Guido Albucci

Di tante passioni, di molti interessi. Curioso per predisposizione, comunicatore per inclinazione e preparazione